Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:36 METEO:FIRENZE16°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 29 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Boldrini contestata alla manifestazione per il diritto all'aborto: «Vada via da questa piazza»

Attualità venerdì 25 settembre 2015 ore 15:03

Cittadini e rifugiati insieme puliscono il Serchio

Un lavoro importante e un gesto simbolico per Puliamo il mondo di Legambiente. Tanti bambini insieme ai rifugiati hanno ripulito le sponde del fiume



LUCCA — L'integrazione parte anche da qui: pulire tutti assieme il luogo dove si vive.  E bambini e rifugiati che hanno richiesto asilo, gomito a gomito a guardarsi negli occhi, parlare e conoscersi. E' quello che è accaduto lungo il parco fluviale del Serchio a Lucca: 164 bambini e sette classi di elementari e medie e una sessantina di ragazzi africani che hanno richiesto asilo, arrivati dalla Nigeria e dalla Somalia, dal Senegal o dallo Zambia, arrivati in qualche caso da appena due mesi e che insieme hanno partecipato all'ìniziativa "Puliamo il mondo" di Legambiente. Insieme a loro anche l'assessore regionale alla Presidenza Vittorio Bugli e il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini.

"Ed è davvero un bel modello" sottolinea Vittorio Bugli, che da prima l'estate si sta occupando dei rifugiati accolti in Toscana, già più di cinquemila seicento dall'anno scorso.

Questi progetti in cui i rifugiati si prendono cura, volontariamente, di piazze, vie e giardini, dipingono le pareti di una scuola e tengono in ordine e aperto uno spazio pubblico secondo l'assessore regionale sono da premiare. "Non da soli – sottolinea l'assessore Bugli -, perché altrimenti rischieremmo di farne solo manovalanza, ma assieme ai toscani".

Un percorso, spiega l'amministrazione comunale, che proseguirà: almeno per un anno. Quella di stamani era infatti solo un'anteprima e sono già sei i progetti pronti a partire dalla prossima settimana. 

Cinquantaquattro dei 126 rifugiati accolti a Lucca hanno già dato la loro adesione volontaria. Assieme a cittadini di altre associazioni, con le parrocchie, la Uisp o gruppi spontanei, si prenderanno ad esempio del tratto lucchese della via Francigena, lungo alcuni chilometri, oppure puliranno giardini e strade di piccole frazioni, come a San Cassiano e Santissima Annunziata. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le ragazza ha 16 anni ed è grave. I mezzi coinvolti sono l'utilitaria a su cui viaggiavano le due donne e un furgone van con 5 persone a bordo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca