Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:02 METEO:FIRENZE16°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Stati Uniti, donna ammanettata nell'auto della polizia travolta da un treno merci

Attualità domenica 26 febbraio 2017 ore 15:30

Fondazioni liriche, la morte dei corpi di ballo

Presentata a Danzainfiera la petizione on line contro la chiusura dei corpi di ballo delle fondazioni liriche. In sei giorni raccolte dodicimila firme



FIRENZE — Il regista e coreografo Luciano Cannito, vicepresidente della commissione lirica della Siae, è intervenuto a Danzainfiera, kermesse internazionale della danza organizzata alla Fortezza da Basso di Firenze per presentare la raccolta firme legata alla petizione Morte dei Corpi di Ballo delle Fondazioni Liriche di cui  Cannito si è fatto promotore inviando una lettera aperta al presidente della Repubblica Sergio Mattarella. In soli sei giorni, la petizione https://www.change.org/p/morte-dei-corpi-di-ballo-delle-fondazioni-liriche-uccisa-la-passione-di-1-400-000-giovani è stata sottoscritta da più di dodicimila persone.

"Sta scoppiando una piccola rivoluzione - ha commentato Luciano Cannito - Sta diventando un caso internazionale il fatto che il balletto venga chiuso in Italia, la nazione in cui è nato. Abbiamo i corpi di ballo stranieri che vengono a lavorare da noi e i nostri ragazzi, dopo anni di sacrifici e studio vanno in paesi più civili che danno spazio a questa arte". 

"Le sovvenzioni per lo sport servono per mantenere in salute i ragazzi e prendersi cura di chi ha una passione - ha proseguito Cannito - Non si può uccidere la passione di un milione e quattrocentomila giovani. I corpi di ballo devono riaprire così come la legge dice. Chi fa danza è giovane e non ha gli strumenti per lottare, per fare battaglie. Sono i grandi che devono farsene carico. La danza contemporanea proseguirà, il balletto no. Il balletto classico non può essere fatto senza l'aiuto importante e costante dello Stato. Serve una produzione che continui a conservare la tradizione da cui veniamo, non è un caso se il Lago dei Cigni fa il tutto esaurito".

"Danzainfiera racconta da sola cosa c'è dietro il mondo della danza e perché questi ragazzi non devono essere dimenticati - ha detto ancora Cannito - racconta quanta gente, quanta economia gira intorno alla danza. Una fiera della lirica raccoglierebbe così tante persone? E se no, perché noi dobbiamo essere trattati come se non esistessimo?.

In merito alla chiusura del corpo di ballo della Fondazione del Maggio musicale fiorentino e alle recenti dimissioni del sovrintendente Francesco Bianchi, Cannito ha sottolineato l'importanza che un sovrintendente venga scelto tra chi ha una grande esperienza di teatro e di amministrazione e gestione di teatri. 

"Un sindaco deve ricordare che i sovrintendenti dei teatri di tutto il mondo vengono scelti tra persone che hanno anni di esperienza come segretario artistico o come direttore artistico - ha detto il coreografo - Non si può scegliere chi non ha mai avuto un contatto con la musica, con la lirica e con il balletto. Io non potrei fare il manager della Ferrero perché non so come si fa la cioccolata. Non è pensabile che un territorio come la Toscana, ricco di talenti, abbia chiuso il corpo di ballo di una città importante come Firenze: è stato uno dei più grandi scandali culturali italiani degli ultimi 20 anni. Il Maggio Musicale Fiorentino  ha una storia e una tradizione straordinaria in Italia e in tutta Europa. Oggi a Firenze viene una compagnia tedesca e voi fiorentini usate i soldi delle tasse per produrre e promuovere una compagnia straniera quando potrebbe esserci una compagnia italiana".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La giovane soccorsa dal personale sanitario del 118 è stata trasferita con l'elicottero Pegaso all'ospedale delle Scotte di Siena, in codice rosso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità