Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 12 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Volo Malta-Treviso in overbooking, dall'altoparlante cercano un volontario disposto a scendere: «Siamo disposti a pagarlo»
Volo Malta-Treviso in overbooking, dall'altoparlante cercano un volontario disposto a scendere: «Siamo disposti a pagarlo»

Monitor Consiglio martedì 27 febbraio 2024 ore 15:32 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Demansionamento del servizio FS sulla costa

Irene Galletti
Irene Galletti

Il Movimento 5 Stelle annuncia un'interrogazione in Consiglio regionale



FIRENZE — Recentemente, le organizzazioni sindacali hanno portato alla luce un progetto aziendale di Trenitalia che rischia di ridurre l’offerta di mobilità del servizio ferroviario lungo la costa toscana. Le 5 coppie di treni Frecciabianca interessate da questo "demansionamento" svolgono attualmente un ruolo fondamentale lungo l'asse Livorno-Grosseto, servendo territori di grande importanza economica e sociale. Con il passaggio previsto, il servizio oggi garantito dai Frecciabianca verrebbe trasferito al sistema Intercity.

Irene Galletti, Presidente del Gruppo Movimento 5 Stelle, ha annunciato un’interrogazione per chiedere alla Giunta regionale come pensi di agire in conseguenza di questa rimodulazione.

"Questa operazione comporterebbe diversi svantaggi - spiega Galletti - Innanzitutto, contrariamente alla tendenza nazionale, anziché migliorare i servizi e renderli più efficienti, si assisterebbe ad un declassamento delle connessioni ferroviarie lungo la costa tirrenica. L'impatto di questo piano - come evidenziato dalle sigle sindacali - non si limiterebbe solo al servizio ferroviario, ma danneggerebbe anche il bagaglio di abilitazioni e professionalità del Personale AV di Pisa, con profondi cambiamenti nella vita lavorativa dei macchinisti e dei capotreno coinvolti.”

“Di fronte a questa situazione allarmante, abbiamo deciso di agire - prosegue Galletti - Interrogheremo la Giunta regionale e l'assessore competente per sapere se sono a conoscenza di tale progetto e come intendano agire presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - guidato dal leader leghista Matteo Salvini - e il Ministero dell'Economia e delle Finanze. Vogliamo valutare attentamente l'impatto che questa operazione avrà sugli utenti della linea e sui territori serviti, nonché sui servizi Alta Velocità in Toscana, con particolare attenzione al personale, alla sua qualificazione professionale e alle prospettive del presidio AV di Pisa".

"La salvaguardia dei servizi ferroviari e del personale coinvolto è una priorità assoluta - conclude Galletti - e faremo tutto il possibile per difenderli".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno