Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:19 METEO:FIRENZE13°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità giovedì 22 luglio 2021 ore 19:50

Draghi e Speranza varano il decreto del green pass

Il ministro Speranza e il premier DSraghi
Il ministro Roberto Speranza e il premier Mario Draghi

Approvato dal governo il nuovo decreto Covid, con l'obbligo di green pass per alcune attività e nuovi indicatori per i cambi di colore delle regioni



ROMA — Dopo una frenetica giornata di confronto con le Regioni e il Comitato tecnico scientifico, il Consiglio dei ministri ha approvato il nuovo decreto legge con le norme per fronteggiare l'epidemia di Covid in questa fase caratterizzata dalla campagna vaccinale e dalla diffusione di varianti molto contagiose. Il governo ha anche deciso di porre la fiducia sulla riforma del processo penale approvata nei giorni scorsi ed è per questo che alla conferenza stampa di presentazione dei provvedimenti ha partecipato, oltre al premier Draghi e al ministro della salute Speranza, anche la ministra della giustizia Cartabia.

"I provvedimenti adottati oggi sono importanti perchè introducono l'uso del green pass su base estensiva - ha detto Draghi - e sono stati resi possibili dalla campagna vaccinale, con oltre la metà degli italiani che ha completato il ciclo. Abbiamo dati migliori di quelli della Francia e degli Stati Uniti. La pressione sugli ospedali è diminuita. La campagna vaccinale ha permesso anche all'economia di riprendersi, anche sul fronte dell'occupazione. Quindi invito tutti gli italiani a vaccinarsi e a farlo subito, per proteggere se stessi e le proprie famiglie". "Il green pass non è un arbitrio ma una condizione per tenere aperte le attività economiche e l'appello a non vaccinarsi è un appello a morire" ha sottolineato Draghi.

Nel nuovo decreto lo stato di emergenza è stato prorogato al 31 Dicembre.

Il parametro prevalente per determinare la zona di richio delle regioni gialla, arancione e rossa sarà il tasso di ospedalizzazione dei malati di Covid: per passare dalla zona bianca a quella gialla la soglia limite è il 10% per le terapie intensive e il 15% per i reparti ordinari; per andare in zona arancione questi limiti diventano rispettivamente il 20 e dil 30% e per andare in zona rossa il 30 e il 40%. La Toscana, pur avendo registrato un notevole incremento dei contagi nell'ultima settimana (+170%), ha tassi di ospedalizzazione molto bassi: 2% per i reparti ordinari e 2% per le terapie intensive, per un totale di 91 ricoverati in tutto, di cui 13 in terapia intensiva. Quindi resterà in zona bianca anche la prossima settimana.

Per quanto riguarda invece le attività, il green pass, peraltro già utilizzato da alcune settimane per partecipare ai matrimoni e per entrare nelle residenze sanitarie assistite, a partire da venerdì 6 Agosto diventa obbligatorio dai 12 anni in su per consumare seduti ai tavolini di bar e ristoranti al chiuso, per assistere agli spettacoli aperti al pubblico (dove i posti a sedere dovranno essere pre-assegnati con distanziamento garantito), agli eventi sportivi, per prendere parte a sagre, fiere, convegni, per entrare nei musei e nei luoghi di cultura, nelle piscine e nelle palestre, nei centri termali, sociali e culturali, nelle sale gioco, nei parchi tematici, nei casinò e per partecipare ai concorsi. Importante: in questa fase il green pass sarà considerato valido anche con la sola prima dose di vaccino. In alternativa si deve esibire un tampone recente con esito negativo. 

Il decreto non prevede la riapertura delle discoteche e sono stati annunciati nuovi ristori per i gestori.

Per quanto riguarda la vaccinazione anti-Covid del personale scolastico, il governo non ha stabilito alcun obbligo ma il ministro Speranza ha ribadito che occorre mettere in atto tutte le strategie possibili per vaccinare quel 15% di persone - insegnanti, bidelli e personale amministrativo delle scuole- che ancora non ha ricevuto neppure la prima dose.


Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo, drammatico incidente sul lavoro in Toscana. Le fiamme sono divampate mentre l'uomo era solo. Strada chiusa per domare il rogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca