Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:00 METEO:FIRENZE18°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità giovedì 16 marzo 2023 ore 19:00

Medici toscani diagnosticano la rara infiammazione

laboratorio covid

Si chiama granulomatosi con poliangioite e nel paziente si manifestava con cefalea, febbre e formazioni che potevano apparire di tipo tumorale



EMPOLI — Si chiama granulomatosi con poliangioite, e in quell'uomo di 46 anni si manifestava tra l'altro con cefalea, febbre e lesioni che potevano apparire di tipo tumorale, neoplasie al polmone nello specifico. Poi i dolori alle articolazioni e la vasculite cutanea. 

I medici internisti dell'ospedale San Giuseppe di Empoli non si sono lasciati ingannare e sono così giunti a diagnosticare la rara infiammazione che affligeva il paziente, trattandolo con la terapia corretta.

Il quadro clinico era complesso, e il team della Medicina Interna I dell'ospedale empolese diretta dal dottor Roberto Tarquini, in collaborazione con altri specialisti aziendali, è riuscito a venirne a capo. Il paziente è stato sottoposto a terapia con steroidi ed immunosoppressori con eccellente risposta terapeutica. E' in follow-up da 6 mesi e non ha sintomi.

Storia di una diagnosi

L'uomo si è presentato in pronto soccorso a causa della comparsa da circa 4 giorni di una forte cefalea a carattere pulsante frontale destra. Gli antidolorifici? Inefficaci. Esami e Tac avevano fatto sospettare una meningite asettica, ma la rachicentesi ha escluso la causa infettiva.

E allora, ecco il ricovero in Medicina di Alta Complessità. Oltre alla febbre era comparsa l'insufficienza respiratoria: la nuova Tac, torace e addome, a quel punto ha rilevato un’area nodulare al polmone sospetta per neoplasia. Il risultato della biopsia non ha chiarito, ma la Pet invece a livello della lesione aveva mostrato una captazione compatibile con neoplasia. 

Il chirurgo toracico era orientato per l'asportazione chirurgica della massa. Nel frattempo però è successo dell'altro: il paziente ha riferito la comparsa di forti dolori alle articolazioni delle caviglie e delle mani, e contemporaneamente si è manifestata una vasculite cutanea. Il 46enne ha poi riferito di una sinusite recidivante patita in passato.

Tutte le novità hanno quindi consentito di formulare la diagnosi di granulomatosi con poliangioite, una patologia rara infiammatoria che colpisce i vasi sanguigni di vari distretti. L’intenso quadro infiammatorio può spiegare il quadro simil-tumorale delle lesioni polmonari e lo stesso quadro di cefalea da meningite asettica, seppur non frequente fa parte dei sintomi della malattia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno