Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Attualità venerdì 27 marzo 2015 ore 13:45

Expo, il conto alla rovescia parte da Firenze

I vertici della manifestazione e il governo mostrano ottimismo: "E' tutto pronto, sarà un'occasione unica". E la Toscana ha in programma 450 eventi



FIRENZE — Tra poco più di un mese la manifestazione internazionale prenderà il via a Milano, e mentre i lavori di completamento dei padiglioni - quelli già pronti sono pochi, tra cui la Svizzera che ha già stampato i menù dei ristoranti, mentre la Cina è in alto mare - un'infornata di ottimismo arriva da Firenze, dal salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio.

I vertici di Padiglione Italia hanno scelto la città toscana per illustrare il loro progetto che gioca sull'intreccio tra le diverse specificità regionali, proprio come fa l'albero della vita, simbolo della manifestazione.

Un padiglione che punta a ricevere 11,5 milioni di visitatori, sui 20 che dovrebbero transitare a Milano nei mesi dell'esposizione. " Di questi - ha detto il direttore generale dello stesso Padiglione, Stefano Gatti - 63% saranno italiani, mentre il 47% stranieri".

I cantieri però, come detto sono ancora aperti, anche se la commissario di Padiglione Italia, Diana Bracco, ha voluto rassicurare: "Il Palazzo Italia è un edificio molto complesso che è partito soltanto nel 2014 - ha detto Bracco -. Quindi è già un miracolo che noi portiamo un edificio così complesso di grandi eccellenze italiane in così poco tempo".

"Facciamo grandi passi avanti tutti i giorni - ha continuato Bracco -, stiamo chiarendo i tasselli ancora incerti. Io sono ottimista sull'arrivare fra un mese con un prodotto veramente molto interessante, affascinante: speriamo di piacere".

Sulla stessa lunghezza d'onda il sottosegretario alla presidenza del consiglio, Luca Lotti, che ha aperto i lavori a Palazzo Vecchio sottolineando come sia cambiato il vento rispetto al passato quando si pensava ad Expo solo come a un problema, sinonimo di tangenti e corruzione. Ora, ha detto Lotti, non è più così. "L'Italia è questa, quella che non accetta più la corruzione come sistema diffuso e inevitabile, che non si rifugia nella sterile indignazione, ma che prova a dire: noi facciamo le cose diversamente".

E anche Diana Bracco ha lodato il lavoro di supervisione sui lavori svolto dal presidente dell'Autorità anti corruzione, Raffaele Cantone.

Mentre si aspetta che Milano sia pronta a ricevere i 20 milioni di visitatori previsti, chi è già in pole position è la Toscana che dall'1 al 28 maggio avrà un suo spazio riservato all'interno di Palazzo Italia, all'insegna del buon vivere toscano. Non solo. Nei sei mesi dell'esposizione in Toscana saranno organizzati 450 eventi legati all'Expo, con la Regione che ha organizzato bus e itinerari turistici, utili per visitare le meraviglie paesaggistiche e artistiche ma anche pensati per attrarre potenziali investitori nelle realtà produttive del territorio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Servizio di Tommaso Tafi
Lotti: "E' tutto pronto" - Video
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragedia nella notte per un uomo di 54 anni, tedesco, che ha perso la vita dopo un volo da un'altezza di 3 metri circa. Vani per lui i soccorsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca