Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE20°32°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 16 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro2020, paracadutista sullo stadio prima di Germania-Francia: urta un cavo e rischia finire sulle tribune

Attualità domenica 25 aprile 2021 ore 18:35

Il 25 Aprile a Sant'Anna di Stazzema

Nel giorno della Liberazione dal nazifascismo il presidente della Toscana Giani è intervenuto nel luogo dell'eccidio. Messaggio web di Liliana Segre



STAZZEMA — Mai più, perché quello che è accaduto può tornare a minacciarci, per questo non bisogna mai abbassare la guardia. 

Questo il messaggio lanciato nel giorno del 76esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo da Sant'Anna di Stazzema, luogo dell'eccidio nazifascista del 12 agosto 1944 dove furono trucidate 560 persone, tra donne, anziani e bambini. 

Alla cerimonia che si è tenuta all'ossario di Sant'Anna senza pubblico per le misure anti-Covid ma in diretta social, era presente il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il sindaco di Stazzema Maurizio Verona, il presidente dell’associazione Martiri di Sant'Anna Enrico Pieri

"Quell'Italia che trovava la sua alba il 25 Aprile del 1945 io mi auguro che la trovi oggi nel contrasto alla pandemia che ha mietuto vittime e isolato persone". Giani si è augurato che i vaccini siano decisivi per lasciarsi il coronavirus alle spalle e ha lodato l'iniziativa della legge antifascista proposta dal sindaco Verona. Giani ha anche lodato Enrico Pieri: "Il 12 Agosto 1944 rimase orfano, tutta la sua famiglia fu uccisa dai nazifascisti. Il suo impegno costante contro l’odio e la violenza, per la Pace e la solidarietà ci fa comprendere quanto ci sia ancora necessità di essere Partigiani del nostro tempo".

Nella diretta social sono stati molti gli interventi, dalla senatrice Liliana Segre, al presidente della camera Roberto Fico

"Come ci ammoniva Primo Levi - ha detto Segre - non bisogna mai abbassare la guardia: ciò che accaduto può sempre tornare a minacciarci, anche se in forme nuove e subdole. Per questo nei mesi scorsi ho appoggiato la proposta di legge di iniziativa popolare promossa dal Comune di Stazzema contro ogni forma di propaganda e per il divieto di linguaggi, simboli, manifestazioni del fascismo".

Hanno parlato anche alcuni dei firmatari della proposta di Legge Antifascista che ha raccolto oltre 250mila firme

Un 25 Aprile a Sant'Anna, paese martire simbolo della tragedia che si consumò nella seconda guerra mondiale per promuovere la memoria come dovere e per riaffermare i principi fondati della costituzione italiana.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragico tamponamento tra un tir e un furgone sull'autostrada A1 dove è deceduto un uomo. Sul posto i vigili del fuoco e i sanitari del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità