Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:47 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump prende in giro Kamala Harris: «La chiamo 'Laughing Kamala', è pazza»
Trump prende in giro Kamala Harris: «La chiamo 'Laughing Kamala', è pazza»

Attualità giovedì 22 aprile 2021 ore 15:00

La Costituzione entra nelle scuole toscane

Firmato il protocollo in Regione, l'obiettivo è farla conoscere meglio agli studenti e per approfondire i valori e gli ideali che esprime



FIRENZE — A lezione di Costituzione sui banchi di scuola, per conoscerla meglio e approfondirne i valori che esprime, dagli ideali di democrazia, libertà e solidarietà alle pari opportunità, l’inclusione sociale e il pluralismo culturale. 

La firma del protocollo, non a caso e con un valore simbolico, è arrivata a ridosso del 25 Aprile, festa nazionale della liberazione dal nazifascismo.

La Regione Toscana ha promosso e sottoscritto l’intesa con l’Ufficio scolastico regionale, l’Associazione nazionale partigiani d'Italia (Anpi), l’Università degli studi di Firenze, Pisa e Siena, l’Università per stranieri di Siena, la Normale e il Sant'Anna di Pisa, la Scuola Imt alti studi di Lucca, il Parco nazionale della pace di Sant’Anna di Stazzema, l’Istituto storico toscano e la rete provinciale degli Istituti storici toscani della Resistenza e dell’età contemporanea, la Domus Mazziniana, la Fondazione museo della deportazione e Resistenza di Prato e l’Anci e Upi Toscana in rappresentanza di Comuni e Province.

"La nostra Costituzione è un breviario giuridico per il cittadino - ha sottolineato il presidente della Toscana, Eugenio Giani - E il cittadino, ogni cittadino, nessuno escluso, è il protagonista della Carta che a me pare ancora fresca, giovanile, almeno nei principi fondamentali, cioè nella prima parte. Gli studenti sono giovani cittadini: quindi ben venga questa importante occasione". "La Costituzione - aggiunge - ha una genesi in quel che accadde 76 anni il 25 aprile 1945 (fine e liberazione dal nazifascismo ndr) e noi vogliamo trasmettere alle nuove generazioni il senso della memoria e quei valori, attualizzandoli, su cui la Carta si fonda e con cui l'Italia si affrancò dal precedente periodo".

“Sono davvero orgogliosa di questo protocollo - ha commentato Alessandra Nardini, assessora toscana all’istruzione, università e memoria - e voglio ringraziare profondamente i moltissimi soggetti che in questi mesi hanno lavorato con la Regione alla sua preparazione e che lo hanno sottoscritto e che, per quantità e qualità, rendono ancora più significativa questa iniziativa. Per difendere e attuare pienamente i valori cardine della nostra Costituzione e gli ideali di libertà, democrazia, solidarietà, pari opportunità, inclusione sociale, pluralismo culturale e rispetto di ogni essere umano in essa contenuti, è fondamentale un’opera ininterrotta di promozione e di conoscenza di questo inestimabile patrimonio civile, a partire dai luoghi in cui costruiamo e proteggiamo il futuro della nostra società: le scuole. Per questo, al centro del protocollo, vi è il coinvolgimento delle studentesse e degli studenti, dei nostri giovani, in percorsi di studio, di riflessione e di approfondimento dei valori costituzionali”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno