Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:45 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 28 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte mangia un gelato dopo il vertice con Letta e Salvini: «Problema risolto? Speriamo che la notte porti consiglio»

Attualità sabato 20 settembre 2014 ore 17:55

In piazza per chiedere "Un passo di pace"

Testimonianze ed interventi domenica per la manifestazione nazionale "contro ogni guerra" e per il disarmo. Presente anche il governatore Rossi.



FIRENZE — Un grande happening per la pace,con testimonianze dai luoghi di conflitto, musica ed interventi di personalità della società civile per chiedere ai governi un impegno serio per la pace tra le nazioni e un  radicale cambiamento nelle politiche che invece i conflitti li alimentano, come l'appoggio a regimi dittatoriali o il traffico internazionale delle armi.

Così si presenta "Facciamo un paso di pace", la manifestazione nazionale convocata a Firenze per domenica 21 settembre (Giornata internazionale per la pace proclamata dall'ONU) da quattro reti di associazioni per la pace. 

Nel corso della manifestazione, in programma dalle 11 alla 16 in piazzale Michelangelo, si alterneranno sul palco oltre 30 interventi , con collegamenti diretti dalle zone di conflitto (dall'Iraq alla Siria, dalla Palestina, dall'Afghanistan a Gaza), e personalità come il presidente regionale Enrico Rossi, l’Ambasciatrice Palestinese in Italia Mai Al Kaila, Goffredo Fofi, Cecilia Strada, il missionario Alex Zanotelli. 

Un modo, spiegano gli organizzatori, per lanciare un messaggio ai governi in un momento cruciale in cui si ricomincia a parlare di intervento in Iraq. "Le politiche di intervento militare finora si sono rivelate fallimentari - dicono - e anzi portatrici di povertà e miseria".

Anche per questo alla vigilia della manifestazione, i promotori hanno inviato una lettera di invito al premier Matteo Renzi, per chiederfli di partecipare alla manifestazionea. "Non per intervenire dal palco, però - precisano - ma per ascoltare le ragioni di chi pensa che la guerra non sia mai la soluzione".

Guarda i video con le dichiarazioni di Francesca Chiavacci, presidnte nazionale ARCI, e Sergio Bassoli, di Rete per la Pace


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Francesca Chiavacci (ARCI) - dichiarazione
Sergio Bassoli (Rete per la Pace) - dichiarazione

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'operaio ha 49 anni e ha riportato alcune fratture, è grave. L'incidente è avvenuto in un cantiere navale. Un altro incidente a Sestino
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca