Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:23 METEO:FIRENZE21°30°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte: «Sapevo delle telefonate di Draghi, grave si intrometta nella vita di forze politiche»

Attualità mercoledì 15 luglio 2020 ore 23:05

Casi di Covid in arrivo dall'Albania, Rossi lancia l'allarme

Il governatore chiede un provvedimento nazionale dopo i casi di contagio da persone rientrate da Paesi extra-Schengen con voli sugli aeroporti toscani



FIRENZE — Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi chiede un provvedimento nazionale che consenta di "mettere sotto controllo" i viaggiatori che arrivano in aereo in Italia dai Paesi extra-Schengen, direttamente o indirettamente dopo uno scalo in altri aeroporti europei.

Allo stato attuale tutti coloro che arrivano in Italia dai Paesi extra-Schengen sono tenuti ad osservare una quarantena di 15 giorni in un domicilio conosciuto ma l'attuale organizzazione degli sbarchi e dei controlli non garantisce la piena osservanza della misura visto che sono in aumento anche in Toscana le persone che contraggono il Covid-19 da altre appena rientrate dall'estero. Fra queste 5 sono state individuate nelle ultime 24 ore e sono riconducibili, secondo la Regione Toscana, a "voli arrivati dall'Albania sull'aeroporto di Pisa". 

"Abbiamo avuto nuovi focolai di Covid nella comunità peruviana, poi nella comunità bengalese, ora in quella albanese per voli arrivati dall'Albania alcuni gìorni fa - ha detto il presidente Rossi - Io rilancio di nuovo l'allarme: bene chiudere gli arrivi da alcuni Paesi, le norme ci sono ma il problema è farle rispettare". Soprattutto per evitare che gli scali in alcuni grandi aeroporti europei consentano di bypassare le disposizioni di sicurezza anti-Covid per l'ingresso in Italia.

"Noi bbiamo deciso di adottare autonomamente un'intesa con Toscana aeroporti per gli scali di Pisa e Firenze insieme a Polaria, la polizia di frontiera aerea - ha spiegato Rossi - In base a questa intesa, coloro che provengono da Paesi non Schengen con voli europei o attraverso hub europei riceveranno l'avviso dell'obbligo di quarantena per 15 giorni".

"Attualmente la media delle persone che transitano dagli aeroporti toscani è duemila al giorno - ha sottolineato il presidente della Regione -  Di questi, 400-500 dovrebbero provenire direttamente o indirettamente da Paesi non Schengen. Non è così complicato quindi controllare queste persone. Io posso arrivare fino a questo ma non posso decidere cosa si deve fare a Milano, Roma o Bologna. Ecco perchè chiedo un provvedimento di carattere nazionale".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allarme per l'auto ribaltata fuori strada è scattato all'alba. Accorsi vigili del fuoco e sanitari. Per il conducente non c'è stato nulla da fare
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Monitor Consiglio

Cronaca

Monitor Consiglio