Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità mercoledì 23 novembre 2022 ore 18:35

Comunità energetiche, c'è la legge per promuoverle

pale eoliche e fotovotaico
Foto di: Consiglio regionale della Toscana - Ufficio stampa

Il Consiglio regionale ha dato il via libera al nuovo strumento normativo per la creazione delle Cer. Obiettivo: indipendenza energetica



FIRENZE — Universo produttivo, cittadini e istituzioni guardano con interesse alla creazione di gruppi d'autoproduzione di energia da fonti rinnovabili: sono le Comunità energetiche rinnovabili (Cer) e ora per promuoverle in Toscana esiste una legge. Ad approvarla questo pomeriggio con 31 voti a favore e un astenuto è stato il Consiglio regionale della Toscana dopo un articolato dibattito e un corposo lavoro di approfondimento di uffici e consiglieri.

Punti focali della transizione energetica e strumenti fondamentali per la creazione di nuovi modelli di economia ecologica, basati sul localismo energetico ed il contrasto alla povertà energetica, le Cer possono rivelarsi un tassello fondamentale per raggiungere gli obiettivi di riconversione energetica verso fonti rinnovabili e neutralità climatica e diminuire la dipendenza di approvvigionamento energetico da terzi.

Da qui la necessità di dare il via a questo progetto generando una cornice normativa e, ha spiegato la presidente la presidente della commissione Attività produttive Ilaria Bugetti (Pd), ricordando le misure di sostegno in favore delle Comunità energetiche, tra cui la messa a disposizione di contributi e strumenti finanziari, iniziative per la formazione e il rafforzamento delle competenze degli enti locali, ma anche dei soggetti privati.

Il testo licenziato oggi dall'aula, ha ricordato ancora Bugetti, è la sintesi fra tre diverse proposte di legge presentate rispettivamente da Vincenzo Ceccarelli (Pd), Elisa Tozzi (Gruppo misto – Toscana domani) e da Irene Galletti (Movimento 5 stelle): “Una convergenza importante – ha sottolineato Bugetti – che ha visto una forte collaborazione, per arrivare ad una legge che nasce da una deliberazione della Giunta e rappresenta una sorta di sperimentazione, un primo step, con i 100mila euro stanziati nella terza variazione di bilancio, per il 2023 e il 2024”.

Il dibattito d'Aula

Ad aprire il dibattito è stata proprio Tozzi, che ha parlato di un “proficuo lavoro di sintesi e di sfida essenziale che richiede il contributo di tutti”, mentre da FdI Alessandro Capecchi ha sottolineato che "le risorse sono poche e vorremo fare passi avanti in trasparenza, ovvero attraverso bandi” evidenziando come aspetto positivo "che nella legge ci sia il principio di indipendenza e autonomia energetica, strategico per un paese”.

“Tutto è perfettibile e migliorabile, in commissione ci siamo confrontati su tutto”, ha affermato Elena Meini (Lega) auspicando risorse più consistenti. Per Anna Paris (Pd), che su tale questione sta seguendo il proprio territorio, “non siamo in ritardo perché si stanno ancora aspettando i decreti attuativi da parte del Governo”. 

Di “proposta esaltante, che dà risposta comunitaria, democratica e solidale” ha parlato Diego Petrucci (FdI), ribadendo che si tratta di un “modello di sovranismo comunitario”, che vede il cittadino diventare produttore. Da parte dell’assessore all’Ambiente Monia Monni è arrivato un ringraziamento all'Aula per “strumento bello, di transizione giusta e sostenibile”. 

L’Assemblea di Palazzo del Pegaso, prima di votare la legge, ha approvato all’unanimità anche un ordine del giorno, primo firmatario Vincenzo Ceccarelli (Pd) con cui il Consiglio regionale si impegna, di concerto con la Giunta regionale “a prevedere che, successivamente alle azioni da mettere in atto per beneficiare delle risorse provenienti dalla programmazione comunitaria 2021-27, si favorisca la diffusione delle comunità energetiche rinnovabili (Cer) anche quale possibile opportunità per le imprese toscane”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno