Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Attualità giovedì 23 luglio 2020 ore 19:00

Contagi dall'estero, boom in Spagna e Romania

Covid, i dati nelle nazioni da cui molti cittadini partono per raggiungere l'Italia: Spagna, Romania, Uk, Bangladesh, Perù e Albania



FIRENZE — In Italia l'epidemia ha di nuovo superato i 300 nuovi casi in un giorno, non succedeva dal 18 giugno. Molti nuovi positivi conteggiati in Italia arrivano da paesi extra-Schengen o sono legati a persone in arrivo dall'estero.

Vediamo la situazione negli stati che riguardano direttamente l'Italia, visto che molti nuovi positivi sono familiari legati a persone in arrivo da Perù, Bangladesh, Romania, Uk, Albania e Spagna.

Spagna. Nella penisola iberica i contagi erano scesi sotto ai 500 al giorno alla fine di giugno, ma adesso sono ricresciuti e da diversi giorni sono intorno ai 1500. Nelle ultime 24 ore ci sono stati più di 2600 nuovi positivi. La Spagna è una delle nazioni che conta più morti, al momento sono più di 28mila.

Romania. Nel paese dell'est Europa i contagi da coronavirus sono in crescita e negli ultimi giorni i tamponi positivi hanno superato per la prima volta quota mille. Le persone positive che hanno perso la vita sono 2126.  

UK. Nel Regno Unito la situazione è critica. I nuovi contagi negli ultimi giorni si attestano tra 500 e 1000 ogni 24 ore. I morti continuano a crescere. In totale ci sono stati oltre 45mila decessi.

Perù. Nello stato sudamericano ci sono 366mila positivi e gli aumenti giornalieri sono stabili intorno ai 4000. L'epidemia è in pieno corso. I morti sono più di 17mila.

Bangladesh. Anche nello stato asiatico il virus circola tra le persone. Gli incrementi giornalieri sono nell'ordine delle migliaia e nell'ultima settimana hanno oscillato tra i 2500 e i 3000. I deceduti sono circa 2800.  

Albania. Nello stato affacciato sul Mar Adriatico i casi in totale sono più di 4400. I morti 123. L'Albania conta solo 2,8 milioni di abitanti (la Toscana ne ha 3,7). I contagi però stanno aumentando in queste settimane e nelle ultime 24 ore ci sono stati 104 nuovi positivi. E' la terza volta che si superano i cento casi in un giorno.

Nel resto del mondo. Il 22 luglio il mondo ha segnato l'incremento maggiore di positivi in sole 24 ore: più di 280mila casi accertati.

Gli Stati Uniti sono ancora di gran lunga il paese più colpito con oltre 4 milioni di casi accertati e quasi 150mila morti. Gli incrementi giornalieri ultimamente superano i 50mila nuovi positivi al giorno, le morti si attestano intorno al migliaio al giorno.

Al secondo posto c'è il Brasile con oltre due milioni di positivi e più di 80mila deceduti. La situazione in questi due stati è drammatica perché in entrambi, dopo una flessione, l'epidemia ha ripreso a galoppare. In Usa il lockdown ha funzionato in alcuni stati (come New York) ma in altri il virus si sta diffondendo copiosamente. In Brasile il rapporto tra tamponi fatti e positivi è quasi di uno a due, uno tra i più alti del mondo. Per fare un paragone, negli States i 4,4 milioni di positivi sono emersi da 50 milioni di tamponi fatti. In Brasile 2,2 milioni di positivi su 4,9 milioni di tamponi. Il terzo paese più colpito è l'India, poi Russia e Sudafrica. Critica la situazione anche in Messico, dove gli incrementi giornalieri di positivi sono da settimane nell'ordine delle migliaia e i morti hanno già raggiunto quota 41.190.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'auto con a bordo una coppia si è ribaltata nella notte. L'uomo è deceduto sul colpo. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, 118 e carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca