Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:44 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Attualità venerdì 30 marzo 2018 ore 16:45

Giovani novellieri sulle orme di Boccaccio

Sesta edizione per il concorso letterario Boccaccio Giovani rivolto agli studenti delle superiori. In giuria gli scrittori Marco Vichi e Paolo Rumiz



FIRENZE — C'è chi ha detto che se Boccaccio fosse vissuto nella nostra epoca anziché nel Trecento sarebbe stato un regista cinematografico oltre che uno scrittore per il suo stile e il suo linguaggio vivaci e coinvolgenti. E' proprio sulle tracce di questo stile che ai ragazzi delle scuole superiori il concorso nazionale 'Boccaccio Giovani', presentato in Consiglio regionale a Firenze, è chiesto di comporre le loro novelle. A promuovere il concorso è l'associazione letteraria Giovanni Boccaccio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale per la Toscana, con il patrocinio del Comune di Certaldo, del Comune di Firenze e dell’Unione dei comuni del circondario Empolese Valdelsa.

Nello specifico, destinatari del concorso sono gli studenti delle scuole secondarie di secondo e terzo grado del terzo e del quarto anno. Tema centrale, quest’anno, è il viaggio "dalla vita e dalle opere di Boccaccio ai tempi nostri”. Tempo massimo per partecipare inviando gli elaborati, il 22 aprile 2018. Il bando con le regole è consultabile sul sito internet www.premioletterarioboccaccio.it. Premiazione il 5 giugno 2018 alle 15 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.  In giuria, per valutare le opere inviate Anna Antonini della Scuola Normale di Pisa, Federigo Bambi dell'Università degli studi di Firenze, Mariangela Molinari dell'assessorato all’Educazione a riposo, Giovanni Pedrini già al Provveditorato agli studi e dallo scrittore Marco VichiPaolo Rumiz, vincitore del Premio Boccaccio 2017 sezione giornalismo, sarà il padrino della sesta edizione. A presiedere la giuria, Giovanna Frosini dell’Università per stranieri di Siena e dell’Ente nazionale GiovanniBoccaccio,

Questi i premi del concorso: per le prime tre opere classificate rispettivamente 300, 200 e 100 euro e l’iscrizione online a un corso di scrittura creativa presso il laboratorio “Lalineascritta” di Antonella Cilento. Saranno inoltre messi a disposizione libri e biglietti per spettacoli teatrali, per concerti e per eventi in Toscana e in tutta Italia.

L'edizione 2018 del premio è stata presentata in palazzo del Pegaso a Firenze dal presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani, dalla presidente dell'associazione letteraria Giovanni Boccaccio Simona Dei e da Giacomo Cucini, sindaco del Comune di Certaldo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 47 anni è deceduto in seguito all'investimento di un cinghiale sulle strade del Mugello, inutili i soccorsi da parte del personale del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca