comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:57 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 04 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Med 2020: l'intervento di Paolo Gentiloni alla Conferenza promossa dal Ministero degli Esteri e dall'ISPI - La diretta video

Attualità giovedì 07 novembre 2019 ore 17:00

Il dispositivo antiabbandono è introvabile

E' entrata in vigore la legge che obbliga l'installazione dei seggiolini antiabbandono in auto e i dispositivi sono già andati a ruba. Non si trovano



FIRENZE — La legge che obbliga l'installazione sulle auto dei dispositivi di allarme per i seggiolini è scattata questa notte a mezzanotte, un colpo di scena che ha spiazzato un po' tutti e trovato impreparati sia i genitori o i nonni, che si stanno affannando per trovare il dispositivo che risulta già introvabile in moltissimi negozi della Toscana, sia i negozianti che devono rispondere ad una altissima richiesta. A finire per primi naturalmente i dispositivi meno costosi.

L'obbligo di montare i dispositivi d'allarme per chi trasporta in auto bimbi sotto i 4 anni d'età doveva scattare a marzo 2020, ma il ministero dell’Interno ha divulgato ieri la Circolare esplicativa per attuare il decreto del ministero dei Trasporti relativo al Regolamento sull’art.172 del nuovo Codice della strada.

Un fulmine a ciel sereno che ha creato file lunghissime nei negozi da Firenze a Lucca e dispositivi oramai finiti. In alcuni store per bambini l'unico modo è prenotarli ma l'attesa per avere il tappetino antiabbandono o il dispositivo da applicare alle cinture del seggiolino va dai 10 giorni ai 40, dipende soprattutto dalla marca del prodotto.

Chi non si adegua alla nuova direttiva non rischia solo una salata contravvenzione che va dalle 81 alle 326 euro, ma prevede anche la decurtazione di 5 punti dalla patente di guida e la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi, se si è colti nella stessa infrazione più di una volta nel giro di due anni.

Magari sarebbe potuto servire un margine di tempo maggiore con una concessione di qualche giorno in più per potersi accaparrare il famigerato dispositivo antiabbandono.

Serena Margheri
© Riproduzione riservata



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità