Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:07 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 27 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte sulla tragedia di Ischia: «Nel 2018 nessun condono, sbloccato stallo senza deroghe a vincoli»

Attualità martedì 24 novembre 2015 ore 13:57

Il ricorso contro l'Italicum

Presentato in tribunale per sollevare la questione di legittimità della legge elettorale. Iter anche per chiedere l'incostituzionalità del Toscanellum



FIRENZE — La riforma della legge elettorale, voluta dal Primo ministro Matteo Renzi, sotto la lente d'ingrandimento della Corte Costituzionale. Infatti secondo i firmatari del ricorso la legge è incostituzionale. Non è stato il solo ricorso quello di Firenze ma ce ne sono stati depositati in altri 25 sedi di corte d'Appello in tutta Italia. 

A firmare l'istanza fiorentina è stato Francesco Baicchi del comitato Salviamo la Costituzione insieme al deputato del M5S Alfonso Bonafede, a Sandra Bonsanti, al consigliere regionale di Sì-Toscana a sinistra Tommaso Fattori, alla senatrice di Sel, Alessia Petraglia

"Questa legge - ha spiegato l'avvocato Paolo Solimeno - stravolge la democrazia italiana come già faceva il Porcellum". 

L'accusa è, per quanto riguarda il premio di maggioranza e le liste bloccate, di "aver riproposto un sistema che garantisce di mandare in Parlamento i nominati". I principi violati: "il diritto di voto libero - quello che assicura la libertà di scelta dei propri rappresentanti - ed eguale, perché lo stravolgimento è così radicale che rende alcuni voti di minor valore rispetto a quelli di chi ottiene un premio di maggioranza". 

Intanto, sta procedendo in parallelo l'iter per chiedere la dichiarazione di incostituzionalità del Toscanellum, la riforma elettorale approvata dal Consiglio regionale al quale viene imputato di aver anticipato i contenuti e i congegni dell'Italicum.

Questa azione legale, dicono i promotori, vuole evidenziare anche una presunta irregolarità dell'attuale maggioranza di governo. "Pensiamo che questo Parlamento sia illegittimo - dice Francesco Baicchi -, perché la sentenza della Corte che dichiarava incostituzionale il Porcellum, pur ammettendo l'impossibilita' di sciogliere le Camere, parlava di prorogatio che nel nostro ordinamento puo' valere al massimo per 60 giorni. In questo lasso di tempo si poteva modificare la legge elettorale o pensare di tornare alle urne col Consultellum. Dichiarare, invece, di voler restare fino al 2018 lo riteniamo un atto assolutamente incompatibile e illegittimo". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

PAOLO SOLIMENO SU INCOSTITUZIONALITA' ITALICUM - video
FRANCESCO BAICCHI SU INCOSTITUZIONALITA' ITALICUM - video
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati soccorsi dal personale sanitario del 118, i medici hanno dovuto constatare il decesso della donna e successivamente quello dell'uomo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità