Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:09 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump prende in giro Kamala Harris: «La chiamo 'Laughing Kamala', è pazza»
Trump prende in giro Kamala Harris: «La chiamo 'Laughing Kamala', è pazza»

Monitor Consiglio mercoledì 19 luglio 2023 ore 13:02 Spazio a cura dei gruppi politici del Consiglio regionale della Toscana

Il sacrificio degli eroi antimafia ha risvegliato le coscienze dall’indifferenza

“In questa giornata dedicata al ricordo, desidero esprimere il mio profondo cordoglio e la mia vicinanza ai familiari di Paolo Borsellino e degli altri coraggiosi servitori dello Stato che hanno sacrificato la propria vita per difendere la nostra libertà."



FIRENZE — Il tragico evento avvenuto in via D'Amelio a Palermo ha lasciato un'impronta indelebile nel cuore della nostra nazione. Non soltanto abbiamo perso un magistrato valoroso, la cui opera ha segnato la storia dell'antimafia, ma anche altri cinque fedeli servitori dello Stato: Emanuela Loi, una delle prime donne poliziotto assegnate al servizio scorte, e purtroppo la prima agente ad essere caduta in servizio, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, tutti martiri laici, che hanno perso la vita nell'adempimento del loro nobile dovere. Oggi, le istituzioni democratiche li ricordano con profonda e immutata gratitudine.

Quella barbarica tragedia, perpetrata con estrema crudeltà, ha ferito profondamente tutti noi e continua a essere impressa nella nostra memoria collettiva. Paolo Borsellino, insieme a Giovanni Falcone, resta un simbolo di forza e coraggio grazie agli importanti risultati delle loro indagini e dei processi che hanno svelato per la prima volta l'organizzazione criminale della mafia. La loro lezione è stata chiara: la mafia poteva essere combattuta e sconfitta. Il loro sacrificio ha risvegliato le nostre coscienze dall'indifferenza. Il loro insegnamento oggi ci sprona più che mai a costruire una società più solidale, fondata sulla cultura della legalità, e consapevole che la mafia può essere sconfitta con determinazione e coesione.”

Così Irene Galletti, Presidente del Gruppo Movimento 5 stelle in Regione Toscana in un post pubblicato su Facebook.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno