Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità sabato 25 novembre 2023 ore 08:20

L'asteroide Ati per Giulia e per tutte le donne

Il corpo celeste sarà visibile il giorno di Natale del 2024. Presentato con la Toscana delle donne. E adesso è dedicato anche alla studentessa uccisa



FIRENZE — Sarà visibile dalla terra il giorno di Natale 2024, l’asteroide intitolato ufficialmente lo scorso 30 Ottobre ad Ati, la principessa etrusca simbolo dell’emancipazione femminile e del ruolo rilevante che la donna rivestiva in quell’antica civiltà. E da oggi è dedicato a Giulia Cecchettin, la ragazza veneta uccisa dal suo ex fidanzato. Una dedica importante che coincide con la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne e che ha voluto Maura Tombelli, direttrice dell’Osservatorio Astronomico “Beppe Forti” Montelupo Fiorentino e, assieme a Fabrizio Bernbardi, co-scopritrice dell’asteroide, al primo posto al mondo tra le astronome donne non professioniste con 199 asteroidi scoperti.

E’ quanto emerso nel corso di un talk organizzato all’interno del festival “La Toscana delle donne” e a cui hanno partecipato anche il presidente Eugenio Giani, la capo di Gabinetto del presidente della Regione Toscana e ideatrice del Festival Cristina Manetti e Antonella Fioravanti, docente all’Università libera di Bruxelles e presidente della Fondazione Parsec (il parco delle Scienze e della cultura di Prato), insignita a giugno scorso del titolo di Cavaliere dell’Ordine della stella d’Italia.

Avvistato per la prima volta il 27 Novembre di ventuno anni fa da Campo Imperatore (Aq), Ati è un corpo celeste di circa circa 700 metri. Disegna un’orbita ellittica e “fa parte della famiglia di asteroidi Amor, ovvero tra quelli che passano vicino alla Terra e spesso sono intitolati a personaggi mitologici”, ha spiegato Tombelli.

“L’identificazione dell’asteroide con il nome Ati è qualcosa di straordinario, di bello. L’aspirazione allo spazio e all’infinito è l’aspirazione di ogni uomo e donna”, ha commentato il presidente Giani, aggiungendo: “Ati è un simbolo di ciò a cui aspiriamo come valori per una società dove la donna viene promossa e valorizzata per quello che è e quello che merita”.
“Nello spazio ci sarà Ati a rappresentarci – ha osservato Cristina Manetti -, penso che lo faccia al meglio per quello che rappresenta questa antica donna etrusca. Tra l’altro è l’unico asteroide che porta il nome di una donna. Quindi c’è anche questo primato oltre che l’orgoglio di avere un nome così importante”.

Ad attribuire il nome all’asteroide, su proposta degli scopritori, è stato l’organismo internazionale ufficialmente preposto, ovvero il Working Group for Small Bodies Nomenclatures dell’Unione astronomica internazionale (IAU). Le motivazioni sono contenute nell’attestato di intitolazione: “Ati è un personaggio che simboleggia la donna libera e indipendente dell’antica Etruria. Rappresenta il ritratto di una condizione femminile sorprendente per quell’epoca: emancipata e piena di dignità”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno