Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:43 METEO:FIRENZE7°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 27 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Seregno, il 14enne spinto contro il treno in arrivo: le immagini dell'aggressione

Attualità mercoledì 05 giugno 2019 ore 13:14

Imprese a caccia ma i lavoratori non ci sono

Secondo il rapporto Excelsior di Unioncamere il 28 per cento delle aziende toscane vorrebbe assumere ma non trova le figure specializzate richieste



FIRENZE — Nel 2018 il 60 per cento delle imprese toscane ha messo in programma l'assunzione di almeno un dipendente per una programmazione che a livello regionale ammonta a 303.140 unità a fronte dei 4 milioni e 554mila a livello nazionale, in particolare nei settori digitale e della green economy. Lo rivela il rapporto Exclesior di Unioncamere presentato nella sede della presidenza della Regione Toscana a Firenze.

Dati che rivelano, se studiati bene, un paradosso: imprese che nel 28 per cento dei casi faticano a trovare le figure professionali di cui hanno bisogno e giovani, soprattutto ragazze, che cercano lavoro e non trovano un impiego coerente con il loro titolo di studio.

"L'emigrazione dei giovani toscani all'estero - ha detto l'assessore al lavoro della Regione Toscana Cristina Grieco – è un disastro anche dal punto di vista economico, visto il grande investimento che si fa per dar loro un'istruzione universitaria. Di fronte a noi c'è la sfida del cambiamento del mercato del lavoro, caratterizzato da una grandissima velocità di evoluzione. Il nostro Paese deve avere una visione di sistema della formazione, ma questo tema è completamente assente dal dibattito politico. La Toscana invece l'ha messo al centro della sua agenda politica". Il riferimento è al programma regionale 'LIFT', cioè "lavoro, istruzione, formazione e transizioni" pensato per rimettere in moto l'ascensore sociale. 

In particolare, le difficoltà di reperimento di figure professionali tocca il 43,6 per cento per le professioni scientifiche altamente specializzate, il 39 per cento per gli operai specializzati e la provincia più complicata è Firenze, dove un'assunzione su tre è di difficile reperimento.

I settori con le migliori previsioni di assunzione sono la ristorazione e i servizi turistici, Le lauree che offrono maggiori possibilità sono quelle nei settori ingegneristico ed economico. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La cometa verde non si avvicinava alla Terra da 52.000 anni e ora eccola. Quando scrutarla con gli occhi al cielo, ma 'transiterà' anche sul web
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Monitor Consiglio

Attualità

Attualità