Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 14 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Gaza, l'esercito israeliano attacca con forze aeree e truppe via terra

Attualità giovedì 24 ottobre 2019 ore 15:42

Livelli essenziali di assistenza, Toscana promossa

Il sistema toscano al top secondo un'indagine di Cittadinanzattiva. Solo nove regioni italiane garantiscono le prestazioni sanitarie essenziali.



FIRENZE — La Toscana è tra le nove regioni italiane che garantiscono i Lea o livelli essenziali di assistenza, cioè le prestazioni sanitarie e i servizi che il Servizio sanitario nazionale è tenuto a fornire a tutti in modo gratuito o dietro pagamento del ticket. Lo rivela il rapporto dell'Osservatorio civico sul federalismo in sanità presentato a Roma da Cittadinanzattiva. Le altre otto regioni che erogano i Lea sono Piemonte, Lombardia, Veneto, provincia autonoma di Trento, Liguria, Emilia Romagna, Umbria e Marche.

Secondo l'indagine, la Toscana brilla anche per essere dotata di un sistema online trasparente di informazione sui tempi delle liste di attesa come previsto dal Piano nazionale di Governo sulle liste di attesa: tasto dolente in gran parte d'Italia anche alla luce di un rapporto Istat del novembre 2018 in cui si rileva che, specialmente al sud, in tanti rinunciano alle cure proprio per i tempi di attesa eccessivamente lunghi.

Bene anche i risultati sul fronte delle coperture vaccinali: la Toscana è tra le regioni che hanno centrato l'obiettivo della cosiddetta immunità di gregge con percentuali sopra il 95 per cento. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Gravissimo incidente la notte scorsa, un ragazzo ha subito l'amputazione di entrambe le gambe. È ricoverato in prognosi riservata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità