Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:FIRENZE13°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 21 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Kabul, una troupe di giornalisti viene aggredita durante una protesta per i diritti delle donne

Attualità lunedì 08 luglio 2019 ore 15:55

Medici, 132 posti in più per le specializzazioni

Dalla Regione 16 milioni per i nuovi contratti nelle tre Università toscane. Rossi contro il governo: "Discuta più di formazione e meno di barchini"



FIRENZE — Con 16 milioni di euro la Regione Toscana ha deciso di finanziare 132 contratti aggiuntivi nelle scuole di specializzazione di medicina e chirurgia nelle tre Università di Firenze, Siena e Pisa. I 132 posti in più, annunciati nella sede della presidenza regionale a Firenze, si aggiungono a quelli attribuiti a ciascuna scuola dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, passati quest'anno da 486 a 672. Ora però ha detto Rossi, più che la revisione del numero chiuso per accedere a medicina, serve una programmazione nazionale di lungo respiro sugli sbocchi dopo la laurea.

"Siamo di fronte a un vero e proprio delitto politico commesso dal Governo che non ha programmato e non programma la formazione dei giovani medici laureati - ha detto Rossi che ha presentato la misura deliberata dalla giunta regionale insieme alla vicepresidente Monica Barni e all'assessore alla salute Stefania Saccardi -  Che una volta soltanto si parli di un barchino di migranti in meno e si dedichi l'attenzione a risolvere il problema degli 11mila camici grigi che ci sono nel nostro Paese, medici che chiedono di essere formati e che ricevono in cambio la porta chiusa in faccia".

L'obiettivo di lungo termine della Toscana è di finanziare posti per le specializzazioni mediche in cui si prevedono carenze o necessità di rinforzi nei prossimi anni: anestesia e rianimazione, medicina e chirurgia d'urgenza, pediatria, radiodiagnostica, ostetricia e ginecologia, medicina interna e chirurgia generale. E punta a far rimanere i nuovi medici in Toscana.

La Toscana è la regione che ha approvato il maggior numero di contratti di specializzazione, più di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna e punta a creare una rete sempre più stretta tra sistema sanitario e Università.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vettura ha travolto il conducente che l'aveva appena parcheggiata su una rampa condominiale. Il mezzo è di proprietà della figlia della vittima
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità