Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Attualità martedì 20 settembre 2022 ore 14:37

E' morto Nicola Cariglia

Nicola Cariglia
Nicola Cariglia
Foto di: Fondazione Filippo Turati

Il giornalista e politico toscano è stato stroncato da un improvviso malore. Il cordoglio della Fondazione Turati, la data delle esequie



FIRENZE — Un malore improvviso: così è morto a 79 anni il giornalista e politico toscano Nicola Cariglia. A darne notizia è la Fondazione Filippo Turati che presiedeva dal 2009, ricevendo il testimone dal fratello Antonio. Cariglia si è spento a Firenze, e i suoi funerali si svolgeranno proprio nel capoluogo toscano venerdì 23 Settembre alle 11,30 alla Basilica di San Miniato al Monte.

Nato a Pistoia nel 1943 e residente a Firenze, Nicola Cariglia ha fatto nel 1970 il suo ingresso in Rai, dove ha svolto un’intensa attività giornalistica e dove ha ricoperto per diversi anni il ruolo di vicedirettore della direzione esteri (poi Rai International), quello di direttore della sede di Pescara e, dal 1998 al 2008 quello di direttore della sede Rai per la Toscana.

A Firenze ha vissuto anche un’importante parentesi politico-amministrativa, ricoprendo tra l'altro anche l'incarico di vicesindaco e quello di presidente della Società di gestione dell’aeroporto. Nel 2002 ha fondato il quotidiano online PensaLibero.it, che ha diretto fino a oggi.

Dal 2009, appunto, ha retto le redini della Fondazione Filippo Turati che oggi lo piange: "La sua scomparsa ci lascia di fronte a un vuoto incolmabile", recita una nota. Espressioni di cordoglio sono giunte tra gli altri dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e dal sindaco di Firenze Dario Nardella.

In lutto anche l'Associazione Stampa Toscana, con il presidente Sandro Bennucci e tutti gli organismi dirigenti che ne ricordano il "peso determinante nel valutare le situazioni e prendere decisioni solo nell'interesse comune". "Ci mancheranno i suoi commenti e le sue valutazioni condite da ficcante e piacevole ironia", sottolinea la nota Ast ricordando l'attività di PensaLibero.it.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno