Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:39 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 30 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
I consigli estetici di De Luca a Bonaccini: «Lo voto, ma spunti quella barba e si tolga gli occhiali a goccia»

Attualità sabato 05 novembre 2022 ore 19:15

Oltre 2.000 giovani per il Next Generation Fest

La sala gremita per il Next Generation Fest
La sala gremita per il Next Generation Fest

Una giornata da capitale della Generazione Z per la Toscana che ha dato vita all'evento rivolto ai ragazzi nell'anno europeo dei giovani



FIRENZE — Una mattinata scoppiettante e un pomeriggio altrettanto vivace, con oltre 2.000 ragazze e ragazzi in arrivo al Teatro del Maggio di Firenze da tutto il territorio regionale ma anche da fuori Toscana per interagire con i 60 speaker che si sono alternati sul palco del Next Generation Fest, evento organizzato da Regione Toscana e Giovanisì tutto dedicato alla Generazione Z che - nell'anno che l'Europa dedica ai giovani - oggi ha reso la Toscana capitale e crocevia di un futuro tutto da inventare e costruire con coraggio e creatività.

La giornata si era aperta con, tra gli altri, il videomessaggio della presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen e gli interventi del presidente della Regione Eugenio Giani e del suo portavoce Bernard Dika per quanto riguarda il fronte istituzionale, mentre a sorpresa ha trasmesso il suo saluto anche lei in videomessaggio l'imprenditrice e influencer Chiara Ferragni. E in mattinata è nata anche la foresta di Ngf, con i 100 alberi donati da Treedom direttamente dal suo Ceo e fondatore Federico Garcea.

Nel pomeriggio, che ha visto come presenza centrale Paolo Bonolis, alla ripresa dell'evento condotto sul palco da Veronica Maffei e Nicolò De Devitiis ecco un nuovo saluto voce d'Europa: quello di Pina Picierno, vicepresidente del Parlamento Europeo: "Nell'anno europeo dei giovani riaffermare i nostri valori è quanto di più importante", ha detto Picierno sottolineando l'importanza di tenere unito il filo tra ragazze e ragazzi e istituzioni europee fino a rivolgere un pensiero a David Sassoli. A chiusura del videomessaggio di Picierno, ecco la performance live di Anna Zhilyaeva ad introdurre la nuova tornata di interventi.

Tenacia e puntare agli obiettivi, le voci dal palco del Ngf

Sul palco poi per un'intervista il capo dipartimento politiche giovanili e servizio civile universale Marco Di Giorgi: "Noi dobbiamo chiedere scusa ai ragazzi per quel senso di insicurezza in cui li abbiamo proiettati". E ancora: "Vedere questo teatro così pieno - ha detto - per me è un grande successo".

Ambra Sabatini, 20 anni, atleta del Grossetano vincitrice della medaglia d’oro ai Giochi paralimpici di Tokyo, nella specialità 100 metri piani. Costanza e impegno le sue parole d'ordine: "Per raggiungere gli obiettivi bisogna stringere i denti - afferma - ma di solito poi ne vale la pena". Il premio con il Pegaso della Regione le è stato consegnato dalla capo di gabinetto della Regione Toscana Cristina Manetti, prima donna a ricoprire questo ruolo. Poi il presidente Eugenio Giani sul palco per Ambra Sabatini: "L'ho conosciuta quando l'abbiamo vista vincere nella prova regina dello sport: mi ha esaltato". E ancora: "Alla festa per la sua medaglia d'oro mi ha regalato emozioni", ha aggiunto raccontando dell'incidente mentre andava agli allenamenti, rubandole una gamba. Ambra aveva 17 anni. "Portata d'urgenza in ospedale, l'amputazione: ma mai nelle fotografie proiettate in quella festa l'ho vista senza il sorriso, senza la determinazione a raggiungere comunque i suoi obiettivi", ha ripercorso Giani.

Ambra Sabatini al centro fra il presidente Giani e la capo di gabinetto della Regione Cristina Manetti, a sinistra invece Veronica Maffei

Ambra Sabatini al centro fra il presidente Giani e la capo di gabinetto della Regione Cristina Manetti, a sinistra invece Veronica Maffei

E proprio Cristina Manetti è poi tornata sul palco per un focus sul femminile, in particolare dedicato al contest fotografico La toscana di Toscani che si concentra sulla parità di genere. Il contest prevedeva l’invio di ritratti fotografici e video femminili. Ne sono giunti circa 600, da cui sono stati selezionati i5 che andranno a comporre il volto della toscana e della Toscana con la Regione che, ha ricordato Manetti, nel proprio statuto richiama le pari opportunità già all'articolo 4. 

Subito dopo la volta di ben due panel. Il primo ha visto coinvolti la Diversity & Inclusion manager e Atleta della Nazionale Italiana di Pallavolo Sorde Ilaria Galbusera che ha tra l'altro messo l'accento sull'accessibilità del Ngf interamente tradotto i simultanea nella lingua dei segni, il regista e content creator Emanuele Malloru e il Peer-educator Brian Signorini, mentre il secondo ha portato sul palco il creator Surry e lo Streamer & Digital Content Creator Savyultras90.

Il giovanissimo musicista Matteo Romano ha poi restituito la freschezza della sua esperienza, testimoniando che il successo arriva se c'è il talento. Il Pegaso della Regione Toscana gli è stato consegnato dal presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo: "Non siate indifferenti", ha detto rivolto alla platea di ragazze e ragazzi. "Oggi la Toscana è più bella per quello che ci trasmettete", ha concluso.

Matteo Romano con Antonio Mazzeo

Matteo Romano con Antonio Mazzeo

L'ispirazione dei classici e il suo valore sono stati testimoniati dall'attore e content creator Tommycassi, intervistato da De Deviitis con una confessione: "Il mio outfit? Lo ha confezionato la mia mamma". Era arrivato intanto in sala, con ovazione, Paolo Bonolis. In attesa del suo speec sul palco del Next Generation Fest, però, focus su mafia e legalità col giurista e scrittore Elia Minari e col presidente della cooperativa La Paranza Giovanni Maraviglia.

E quindi avanti un altro, e l'altro è proprio Paolo Bonolis che ha chiuso col suo eloquio pirotecnico la prima parte del pomeriggio del Next Generation Fest con un monologo su 7 particolari comandamenti, a partire da "Sorridete sempre se potete".

Paolo Bonolis, primo da destra, sul palco del Next Generation Fest

Paolo Bonolis sul palco del Next Generation Fest

La performance dal vivo degli Urban Theory ha aperto la parte finale del pomeriggio, articolata fra panel e interviste la prima delle quali ha visto protagonista la giornalista Cecilia Sala che ha parlato della sua esperienza da inviata in Ucraina e del suo approccio con lo strumento dei podcast per ricevere infine il Pegaso della Regione dalle mani di Bernard Dika

Cecilia Sala riceve il Pegaso da Bernard Dika

Cecilia Sala riceve il Pegaso da Bernard Dika

Nuovi strumenti per giovani talenti

Poi nuova incursione nelle istituzioni europee, con il videomessaggio della commissaria europea Marija Gabriel, e a seguire il primo dei due panel della terza sessione, quello con la chef e imprenditrice Isabella Potì, la graphic journalist e autrice Takoua Ben Mohamed, la digital content creator MurielXo e la psicologa clinica Laura De Dilectis.

L'intervista allo scrittore Giacomo Mazzariol sul tema dell'inclusione ha lasciato poi il palco alla performance live di Teotronico, quindi a una nuova intervista: quella con l'atleta campionessa di salto in lungo Larissa Iapichino, che detiene il record del mondo nella specialità del salto in lungo indoor under 20. E ha raccontato di come anche una conquista come quella di un record possa rivelarsi uno choc, un'esperienza destabilizzante che serve tempo per metabolizzare.

Larissa Iapichino sul palco del Next Generation Fest

Larissa Iapichino sul palco del Next Generation Fest

Altri due panel hanno chiuso la terza sessione e il pomeriggio del Next Generation Fest. Il primo ha avuto per protagonisti il Ceo & Founder di Reasoned Art Giulio Bozzo, il Ceo e Founder Garipalli Luca De Bellis, il fondatore di Kama.Sport Carlo Bertelli e il Ceo Cecere management Yari Cecere. Il successivo ha invece portato sul palco per parlare di cittadinanza e di Europa la giornalista tv e digital Chiara Piotto e il conduttore e giornalista Marco Carrara.

La serata del Next Generation Fest

Si tira tardi sul palco del Teatro del Maggio che ha ospitato la kermesse gremita di ragazze e ragazzi, il Next Generation Fest. La ripresa delle 20 condotta da Veronica Maffei con I Sansoni vede in scaletta performance dal vivo di nuovo con Urban Theory - protagonisti anche di un'intervista - speech con Bernard Dika, Jonathan Canini e Wikipedro, mentre la cantautrice Ariete è l'ospite d'onore della serata che affida ancora a Bernard Dika la chiusura dell'evento.

Le interviste vedranno protagonisti anche il videomaker, regista e youtuber Luis Sal e Alessia Lanza, però in videointervista. E poi c'è il panel, che nel segmento serale dell'evento mette a confronto la content creator Benedetta De Luca, la autrice e digital strategist Maria Cafagna e la founder e presidente Animenta Aurora Caporossi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

In sala al Teatro del Maggio per il Next Generation Fest
In sala al Teatro del Maggio per il Next Generation Fest
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno