Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il miracolo dei due bambini estratti vivi dopo 17 ore dalle macerie a Idlib

Attualità giovedì 23 marzo 2017 ore 07:00

Trenitalia, contratto di servizio fino al 2030

Lo ha annunciato l'assessore regionale ai trasporti Ceccarelli alla commissione consiliare: "Poi procederemo con una gara"



FIRENZE — La Regione Toscana rimanda di 15 anni la possibilità di mettere a gara il servizio di trasporto ferroviario regionale. Lo ha dichiarato alla commissione trasporti del Consiglio regionale l'assessore Vincenzo Ceccarelli.

“Il nostro obiettivo è sempre stato quello dell’interesse pubblico e crediamo di averlo totalmente soddisfatto - ha detto l'assessore -  Crediamo inoltre di aver creato le condizioni per poter espletare una vera gara nel 2030”. 

Ceccarelli è intervenuto nel corso della seduta del 22 marzo per una comunicazione sull’ipotesi di intesa con Trenitalia per il rinnovo del contratto di servizio fino al 2030. 

Il confronto è stato sollecitato dal presidente della commissione Baccelli perché, come ha ricordato, nella passata legislatura la Regione si era mossa in una prospettiva di affidamento del nuovo contratto di servizio tramite gara. “Questo non banale cambio di rotta meritava un passaggio in commissione” ha rilevato. 

E proprio il tema delle gare in un contesto di “sostanziale monopolio una volta pubblico, ora parapubblico, con società per azioni misto pubblico e misto privato” è, per Baccelli, centrale.

Nel nuovo contratto di servizio illustrato da Ceccarelli le risorse per il rinnovo della flotta passano dagli 89 milioni previsti nell’intesa del 2014 a 294. 

Gli investimenti riguarderanno il completamento della flotta Vivalto con ulteriori 4,5 composizioni; il completamento del parco treni Jazz entro il 2024; l’acquisto di 38 nuove composizioni diesel entro il 2021 e di 18 nuovi elettrotreni di ultima generazione entro il 2020. 

Gli obiettivi da perseguire sono il miglioramento di affidabilità del servizio inteso come “regolarità e puntualità” ha spiegato Ceccarelli pur evidenziando come nel 2016 la media, esclusi ritardi dovuti a cause esterne, si è attestata intorno al 95 per cento (era del 92 nel 2015); migliore qualità del viaggio; tutela e diritti dei viaggiatori; gestione efficiente ed efficace da parte dell’impresa; mantenimento di un equilibrio economico tra costi del servizio, ricavi da traffico, corrispettivo contrattuale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca