Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:35 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, per il debutto di Chiara Ferragni, Morandi canta l'inno di Mameli. Le anticipazioni della prima serata

Attualità mercoledì 26 aprile 2017 ore 15:10

In Toscana dodicimila migranti

Servizio di Serena Margheri

Presenti nella nostra Regione 11.922 profughi, aumentati del 30% in un anno. Interrogazione in Consiglio sullo stato di salute degli immigrati



FIRENZE — Quale la situazione sanitaria dei profughi accolti sul territorio toscano? Quali le patologie riscontrate e gli interventi di profilassi e cura? Questi i quesiti dell'interrogazione di Marco Casucci e Manuel Vescovi, del gruppo consiliare Lega nord, cui ha risposto in aula l’assessore Stefania Saccardi

“Al 28 febbraio 2017 sono presenti in Toscana 11mila 922 profughi, distribuiti nei territori provinciali”, ha esordito l’assessore regionale, spiegando l’iter della sorveglianza sanitaria, che parte dalle strutture del Ministero dell’Interno, per continuare – una volta arrivati in Toscana – con gli accertamenti concordati con le Prefetture. “Nelle prime 48 ore, viene sempre effettuata una visita generale – ha sottolineato Saccardi – per rilevare anche segni eventuali di malattie infettive e parassitarie, con conseguenti approfondimenti analitici e visite specialistiche, attraverso le strutture del servizio sanitario regionale”. 

Tra le patologie più frequenti l’assessore ha ricordato la scabbia (133 focolai nel 2015 e 177 nel 2016), la tubercolosi (complessivamente 25 casi) e alcuni focolai di varicella. Gli interventi di profilassi, diagnosi e cura delle malattie infettive nei migranti non sono diversi da quelli della popolazione generale. 

Ultima precisazione: “Vista la mancanza di una rilevazione nazionale, la Regione sta attualmente predisponendo, in collaborazione con Ars, un modello unico, da utilizzare in tutte le Asl, per registrare in modo informatizzato lo stato sanitario dei richiedenti asilo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca