Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE13°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 02 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, in Senato scoppia la bagarre per le parole di Balboni (FdI). Il Pd lascia l'aula per protesta

Attualità giovedì 12 dicembre 2019 ore 18:10

La Regione nel 2020 lascia ferme le tasse

Vittorio Bugli

Nessun aumento di imposta e investimenti raddoppiati a 470 milioni di euro nel bilancio di previsione che passa al vaglio del Consiglio regionale



FIRENZE — Nessun aumento delle imposte e raddoppio degli investimenti nel bilancio di previsione 2020 della Regione Toscana presentato dall'assessore regionale Vittorio Bugli a Firenze e che, con il triennale fino al 2022, ora passa al vaglio del Consiglio regionale. In tutto il bilancio regionale vale 11 miliardi di euro, sette dei quali riguardano la sola sanità. La spesa per gli investimenti salirà nel prossimo triennio da 230 a 470 milioni.

Una parte importante degli investimenti riguarda la difesa del suolo: 100 milioni l’anno, seguendo il trend degli ultimi esercizi, per sostenere interventi utili a prevenire e contrastare le conseguenze più spiacevoli dei cambiamenti climatici. L’altra grossa fetta interessa la mobilità. E poi naturalmente c’è la sanità: 150 milioni in tre anni con risorse regionali, che si sommano ai 200 milioni supplementari che arriveranno per l’edilizia sanitaria dal livello nazionale e a quanto previsto di investimenti finanziati dal sistema sanitario regionale. In totale, per la sanità, si tratta di 1,5 miliardi di investimento nei prossimi anni.

Su strade e mobilità gli investimenti sostenuti con risorse regionali ammontano a 160 milioni (67 nel 2020, 65 nel 2021 e 26 nel 2022): ci stanno all’interno 74 milioni destinati alla viabilità regionale e locale, altri 18,5 milioni per opere su strade statali di competenza Anas, oltre 14 milioni per interventi ferroviari (a partire dal raccordo di Livorno), risorse per nuovi bus e treni da acquistare, 3,2 milioni per la viabilità dei piccoli comuni, quasi 7 milioni per le piste ciclabili e quasi nove per interventi sui porti regionali e la realizza zione di aree per la logistica industriale nel porto di Piombino.

L'assessore Bugli ha poi annunciato nuovi concorsi per assunzioni soprattutto nei settori che riguardano le nuove competenze che la Regione ha riassorbito dalle province.

Sul fronte delle imposte, addizionale Irpef, Irap pagata dalle imprese e tasse automobilistiche restano ferme al livello del 2013.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna di 36 anni è stata arrestata a seguito di una lunga serie di furti e di indagini condotte da carabinieri, polizia, finanza e vigili urbani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Monitor Consiglio

Attualità

Cronaca