Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 17°32° 
Domani 18°28° 
Un anno fa? Clicca qui
sabato 20 luglio 2019

Lavoro mercoledì 30 gennaio 2019 ore 14:49

Sanità toscana, al via i concorsi per 24 posti

La giunta regionale ha dato mandato a Estar di attivare le procedure concorsuali per coprire 24 Unità operative complesse nelle tre Asl toscane



FIRENZE — L'Estar ha ricevuto dalla giunta regionale l'incarico di organizzare i concorsi per coprire 24 posti in varie unità operative complesse di aziende ed enti del servizio sanitario toscano. Ecco la distribuzione degli incarichi da coprire nelle aziende sanitarie:

- 11 nell'Azienda sanitaria Toscana sud est (tossicologia occupazionale e ambientale, farmacotossicodipendenze, medicina interna, gastroenterologia ed endoscopia digestiva, psicologia, medicina interna 2 posti, psichiatria 2 posti, anestesia e rianimazione, medicina dello sport).

- 3 nell'Azienda sanitaria Toscana nord ovest (screening aziendale, ginecologia, chirurgia d'urgenza e pronto soccorso).

- 3 nell'Azienda sanitaria Toscana centro (monitoraggio e programmazione performance clinico-assistenziale e relazioni con agenzie esterne, malattie infettive, igiene e salute luoghi di lavoro).

- 3 nell'AOU Pisana (ginecologia e ostetricia, laboratorio genetica medica, direzione farmacia ospedaliera-gestione dispositivi medici).

- 1 nell'AOU Careggi (coordinamento attività trasfusionali).

- 1 AOU Senese (cardiologia-emodinamica).

- 2 ISPRO, Istituto per lo studio, la prevenzione e le reti oncologiche (core research laboratory, epidemiologia clinica e supporto alla rete oncologica).

I bandi per queste strutture saranno pubblicati tra marzo e maggio 2019.

L'assessore regionale alla salute Stefania Saccardi ha confermato che si procederà, con i tempi tecnici necessari, alla copertura di tutte le Unità operative complesse che nei prossimi mesi rimarranno senza titolare per i più diversi motivi. 

"In questo modo - chiarisce Stefania Saccardi - si respingono al mittente tutte le illazioni sul depotenziamento delle strutture sanitarie della Regione Toscana, che invece saranno coperte con le migliori professionalità".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Lavoro