Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:FIRENZE20°24°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 17 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Galatasaray-Lazio, la clamorosa papera di Strakosha: l'autogol regala la vittoria ai turchi

Attualità venerdì 23 aprile 2021 ore 19:00

Superiori in classe al 70%, priorità ai maturandi

L'obiettivo del Cantiere Scuola è quello di portare in presenza il numero più alto possibile di studenti delle superiori con priorità alle quinte



FIRENZE — Si torna in classe alle superiori con l'idea di partire intanto dal 70% per poi arrivare al 100% e dare la possibilità a chi deve dare l'esame di maturità di poter seguire le lezioni in presenza. Sono queste le indicazioni che arrivano dal Cantiere Scuola formato da Regione, prefetture, Ufficio scolastico regionale, Anci e Upi in vista dell'aumento della didattica in presenza, da lunedì 26 Aprile, deciso dal nuovo Decreto del governo. 

Nessuna ordinanza regionale, niente Ceps, ma saranno le singole scuole, i dirigenti scolastici e le prefetture a decidere le percentuali dei vari territori per il ritorno in classe di studentesse e studenti nelle scuole superiori.

"Anche alla luce di quanto previsto dal governo con il decreto approvato nel Consiglio di ministri, ci atterremo, nel rispetto dell'autonomia degli istituti, alle decisioni dei dirigenti scolastici che verranno prese all'interno del contesto provinciale. In questo senso, resta fondamentale il lavoro di coordinamento portato avanti, anche in queste ore, dai tavoli convocati dai prefetti”. 

Ha precisato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l'assessora all'istruzione Alessandra Nardini.

“Non verrà meno – proseguono Giani e Nardini – l'impegno della Regione per garantire il diritto all'istruzione e quello alla salute e alla sicurezza. La scuola in presenza è un valore e un obiettivo su cui si concentra la nostra azione, e come già fatto in precedenza, proseguiremo il grande lavoro di squadra per aumentare progressivamente la percentuale di ragazze e ragazzi in presenza nelle nostre aule”.

Dal 26 aprile è quindi garantita la didattica in presenza negli asili nido, nelle scuole materne, elementari e medie. Si torna in classe anche nelle scuole superiori (secondarie di secondo grado) ma la presenza è garantita in zona rossa dal 50% al 75%, in zona gialla e arancione dal 70% al 100%.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corpo senza vita del giovane pescatore di origini fiorentine è stato trovato dai sommozzatori dei vigili del fuoco davanti alla spiaggia di Ginevro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità