Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE16°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Urla e paura: un grosso squalo davanti alla spiaggia di Gran Canaria

Cronaca sabato 27 gennaio 2024 ore 15:05

Striscione in fiamme allo stadio, 10 Daspo

Digos

Il vessillo rapinato a un tifoso viola e incendiato con un fumogeno: avvenne per Fiorentina-Ferencvaros. Provvedimenti a tifosi ungheresi e polacchi



FIRENZE — Uno striscione rapinato a un tifoso della Fiorentina e incendiato poi all'interno dello stadio Artemio Franchi di Firenze con un fumogeno: avveniva il 5 Ottobre scorso in occasione della partita Fiorentina-Ferencvaros e ora per quell'episodio il questore di Firenze ha firmato 10 Daspo per tifosi ospiti, ungheresi e polacchi di età compresa tra i 23 e i 45 anni.

I 10 erano stati denunciati a suo tempo dalla polizia per rapina in concorso. Per uno di loro, un 36enne ungherese, si sarebbe aggiunta anche l’accusa di aver acceso pericolosamente artifizi pirotecnici, in occasioni di manifestazioni sportive.

La Digos fiorentina nei mesi scorsi aveva identificato tutti, e i provvedimenti sono stati elaborti dalla divisione anticrimine della questura fiorentina.

In quel tardo pomeriggio un tifoso viola di 47 anni sarebbe stato circondato dal gruppo di supporter ospiti mentre attraversava la passerella pedonale di Campo di Marte per andare ad assistere alla partita. Il gruppo gli portò via uno striscione a lui molto caro, un ricordo in memoria di due amici scomparsi prematuramente.

I loro nomi erano impressi proprio su quello stendardo che, durante il match, sarebbe stato incendiato con un fumogeno all’interno del settore ospiti.

Per l'uomo che avrebbe dato fuoco al vessillo il Daspo è per 18 mesi. Gli altri 9 tifosi, 3 cittadini ungheresi e 6 polacchi, indagati in concorso esclusivamente per la rapina in occasione di manifestazioni sportive, non potranno invece più accedere agli stadi italiani per almeno un anno, pena la reclusione da uno a tre anni e una multa fino a 40.000 euro.

La notifica dei Daspo è stata attivata tramite la cooperazione internazione di polizia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno