Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:00 METEO:FIRENZE18°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Attualità giovedì 29 dicembre 2022 ore 18:10

Tassa di soggiorno e tavolini, novità in Manovra

Potrà essere aumentata fino a 10 euro la tassa di soggiorno nelle grandi città capoluogo. Prorogate di 6 mesi le concessioni per i tavolini



FIRENZE — La Manovra approvata da Camera e Senato porta una novità nelle casse dei Comuni capoluogo di provincia che potranno alzare la tassa di soggiorno fino a 10 euro e proroga di 6 mesi le concessioni di suolo pubblico per le attività di ristorazione.

Tassa di Soggiorno. Dell'aumento a 10 euro dovrebbero beneficiarne in Toscana soprattutto Firenze e Pisa perché il comma 787 dell’articolo 1 della legge di Bilancio 2023 prevede che "Nei comuni capoluogo di provincia che, in base all’ultima rilevazione resa disponibile da parte delle amministrazioni pubbliche competenti per la raccolta e l’elaborazione di dati statistici, abbiano avuto presenze turistiche in numero 20 volte superiore a quello dei residenti, l’imposta di cui al presente articolo può essere applicata fino all’importo massimo... I comuni devono fare riferimento ai dati pubblicati dall’Istat riguardanti le presenze turistiche medie registrate nel triennio precedente all’anno in cui viene deliberato l’aumento dell’imposta. Per il triennio 2023-2025 si considera la media delle presenze turistiche del triennio 2017-2019".

Il tema ha tenuto banco in Toscana, terra di grandi flussi turistici e soprattutto a Firenze visto che la proposta è arrivata dall'ex assessore al Bilancio di Palazzo Vecchio, Federico Gianassi.

Gli albergatori erano stati i primi a protestare sottolineando il fatto che una famiglia di 4 persone cui fosse prospettato di pagare 40 euro per pernottare a Firenze potrebbe decidere di prenotare fuori città. Visitare il Rinascimento partendo dalla campagna. Ne gioveranno forse iniziative lungimiranti e decentranti come gli Uffizi Diffusi. 

Ma novità ci sono anche per i tavolini e dehor. 

Sempre a Firenze nelle ultime ore da Palazzo Vecchio, per voce dell'assessore Giovanni Bettarini, è stato annunciato lo stop alle concessioni in scadenza al 31 Dicembre.

Un emendamento alla manovra proroga però le concessioni fino alla fine di Giugno

Potrebbe dunque esserci il tempo richiesto dalle categorie economiche per studiare nuove modalità di concessione senza dover pagare la rimozione di tavoli e pedane o rinunciare al posto sottratto temporaneamente alla sosta stradale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno