Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE19°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci
Quando Donald Sutherland interpretò il gerarca fascista Attila nel film «Novecento» di Bernardo Bertolucci

Attualità sabato 23 maggio 2020 ore 07:50

Covid, contributi per i tirocinanti rimasti a casa

In arrivo il sostegno straordinario per tirocinanti e praticanti che hanno interrotto l'attività. Stanziati 5 milioni. Come richiederlo



FIRENZE — Ammontano a 5 milioni e 107 mila 330 euro le risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana destinati ai tirocinanti e praticanti le cui attività sono state sospese per effetto delle misure di contenimento del coronavirus Covid-19. L’atto, spiega la Regione, è stato approvato lo scorso 19 maggio e sarà pubblicato sul Burt, il bollettino ufficiale della Regione Toscana, il 27 maggio. Già dal 28 maggio sarà possibile presentare le domande finio al 30 giugno.

Il contributo è di 433,80 euro al mese e sarà erogato per il periodo di sospensione, se superiore a quindici giorni, fino a un massimo di due mesi.

A chi è destinato. Destinatari sono i giovani di età tra i 18 ed i 29 anni (i 30 anni non devono essere compiuti, ndr), inattivi o disoccupati, che stiano svolgendo od abbiano svolto un tirocinio in Toscana, sia non curriculare che per l’accesso alle professioni ordinistiche, presso un professionista, un soggetto privato o un ente pubblico, se il tirocinio o il praticantato è stato sospeso a causa dell’emergenza Covid-19, a condizione che l’interruzione sia stata superiore a quindici giorni e che, in caso di tirocinio concluso, il termine ricada nel periodo di sospensione.

“L’improvvisa sospensione e in alcuni casi l’interruzione delle esperienze di tirocinio a causa dalle misure di contrasto dell’epidemia da Covid-19 ha determinato il venir meno dell’importo mensile erogato a titolo di rimborso spese ed indennità di partecipazione a favore dei tirocinanti e dei praticanti, causando un’imprevista situazione di difficoltà”, spiega l’assessore regionale a Formazione, lavoro ed istruzione, Cristina Grieco. “Pertanto, in attuazione della delibera di Giunta del 27 aprile e dei regolamenti europei che consentono il sostegno eccezionale del Fondo sociale per l’attivazione di interventi straordinari, abbiamo elaborato questo avviso che consente di erogare un contributo straordinario per mitigare gli effetti economici provocati dalla mancata corresponsione del rimborso spese o dell’indennità durante il periodo di sospensione”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno