Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:20 METEO:FIRENZE18°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 24 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Miami, crolla un palazzo di 12 piani: un bambino viene estratto vivo dalle macerie

Attualità domenica 17 gennaio 2021 ore 19:20

Nella morsa del ghiaccio, un'altra notte di allerta

Ennesimo codice giallo della Protezione civile regionale per alto rischio ghiaccio per tutte le zone interne della Toscana eccetto la costa



FIRENZE — Un'altra notte con rischio alto per la formazione di ghiaccio nelle zone interne della Toscana, esclusa la costa. La sala operativa della Protezione civile regionale ha emesso un nuovo codice giallo per ghiaccio valido dalla mezzanotte alle 10 di domani, lunedì 18 Gennaio.

Nelle prime ore della giornale è probabile la formazione di ghiaccio nelle vallate più interne (Garfagnana, Alto Mugello e Casentino) e in montagna, ove permane la presenza di neve al suolo. Ma non solo, sono previste strade ghiacciate anche nell'aretino, in provincia di Firenze, Pisa, Prato, Pistoia, nel senese e nel grossetano.

Secondo le previsioni sono attese temperature sotto zero sulle zone interne della regione con possibili formazioni di ghiaccio, in particolare nelle zone interessate dalle nevicate nei giorni scorsi e nei tratti stradali più umidi e meno esposti al sole.

Come si legge sul sito online del Lamma, nella notte le minime toccheranno -4° ad Arezzo, -3° a Firenze, Prato e Pistoia, -2° a Lucca, -1° a Grosseto e Pisa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il piccolo si trovava in un dirupo a 3 chilometri da casa. E' in buone condizioni. Un giornalista ha sentito un lamento e ha chiamato i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cultura

Attualità

CORONAVIRUS