Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità giovedì 29 giugno 2017 ore 18:31

Tpl verso l'affidamento diretto ai gestori

In attesa che la Corte di Giustizia dell'Unione Europa si pronunci sulla gara per il gestore unico, è questa la soluzione individuata dalla Regione



FIRENZE — Il servizio di trasporto pubblico locale in Toscana potrebbe essere affidato in via transitoria direttamente agli attuali gestori. E' questa la soluzione individuata dalla Regione in attesa che la Corte di giustizia dell'Unione Europea si pronunci sui ricorsi relativi alla gara per il gestore unico e alla sua aggiudicazione. I tempi per il pronunciamento potrebbero arrivare anche a due anni. Occorreva quindi trovare una soluzione transitoria.

L'operazione è stata illustrata oggi dal presidente della RegioneEnrico Rossi e dall'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli ai rappresentanti dei Comuni capoluogo e delle province toscane. 

Dal punto di vista procedurale è prevista la costituzione di un unico soggetto con cui la Regione stipulerà un unico contratto della durata di due anni, così da consentire la prosecuzione del servizio, anticipando alcuni effetti contenuti nelle offerte di gara.

In una nota dell'ufficio stampa della Regione si legge che sono molti i vantaggi di questa soluzione: l'avvio della gestione unica, la presenza di un unico interlocutore, l'avvio di un sistema tariffario omogeneo in tutta la Toscana, l'avvio degli investimenti per il rinnovo del parco mezzi, il completamento della bigliettazione elettronica con la card Unico Toscana, interoperabile con Trenitalia, la progettazione e la realizzazione delle nuove reti urbane, il mantenimento dei livelli occupazionali e dell'efficienza complessiva del servizio all'utenza.

"Gli uffici regionali hanno individuato una buona soluzione che ci permetterebbe di attendere la Corte senza ripercussioni negative sui cittadini - ha commentato il presidente Enrico Rossi  - Nonostante il lungo contenzioso giuridico, la Toscana non è messa peggio di altre Regioni anche in virtù dei 60 milioni di euro che mettiamo ogni anno per non ridurre i servizi. Abbiamo inoltre scartato l'idea di azzerare tutto e di andare ad una nuova gara perché per farlo servirebbero, al netto di nuovi possibili ricorsi, almeno due o tre anni".

Da parte sua l'assessore Vincenzo Ceccarelli al termine dell'incontro con i Comuni si è detto soddisfatto della sostanziale unanimità di pareri favorevoli con cui è stata accolta la proposta regionale.

"L'unità di intenti registrata oggi  ci rafforza nella volontà di perseguire il nostro programma di gestione di questa fase - ha detto Ceccarelli - Il mio augurio è che in tutti i soggetti coinvolti prevalga il senso di responsabilità e che sia davvero preminente l'interesse generale dei cittadini della Toscana e del migliore funzionamento di questo fondamentale servizio pubblico".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il violento impatto ha coinvolto un'auto e un furgoncino. Due tra i feriti sono in condizioni più serie. Altri incidenti a Sinalunga e a Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Toscani in TV

Cronaca

Attualità

Attualità