Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:10 METEO:FIRENZE10°18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 22 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal 26 aprile torna la zona gialla e l'Italia riapre: cosa prevede il nuovo decreto

Attualità giovedì 04 marzo 2021 ore 19:30

Tunnel Tav e nuova stazione, ad Aprile i lavori

Dopo anni di blocco riparte il cantiere del nodo fiorentino per l'Alta velocità: gli scavi partiranno dal tunnel fra Campo di Marte e Belfiore



FIRENZE — Tav avanti tutta. Sta per ripartire il cantiere per l'alta velocità a Firenze, con i lavori del tunnel per il sotto-attraversamento del nodo dell'Alta velocità di Firenze che riprenderanno entro il mese di Aprile, prima nell'area della nuova stazione di Belfiore e, successivamente, con la "talpa", muovendo da Campo Marte in direzione Rifredi.

Il via libera è emerso dall'incontro avvenuto oggi a Roma dal presidente della Regione, Eugenio Giani e Vera Fiorani, l’amministratrice delegata di Rete Ferroviaria Italiana, la società dell’infrastruttura del Gruppo FS.

Il cantiere per l’alta velocità partirà quindi a breve e dovrebbe essere concluso, secondo le prime stime, tra cinque anni con un investimento di oltre un miliardo e 600milioni di euro.

Nelle prossime settimane sarà reso pubblico il calendario dei lavori, che prevede anche l’impiego dell’area nel comune di Cavriglia da utilizzare per le terre di scavo, così come la progettazione di un people mover tra Belfiore e Santa Maria Novella che potrebbe avere i requisiti per essere inserito nel Recovery fund. 

“Si tratta – ha commentato Giani – di un’opera che giudichiamo fondamentale, in primo luogo per ancorare maggiormente Firenze all’asse nord sud delle linee ad Alta velocità, e poi per liberare dai treni veloci i binari della stazione di S. Maria Novella, così da renderli disponibili per i treni pendolari e regionali, migliorandone così regolarità e puntualità e creando i presupposti per ulteriori potenziamenti del servizio”.

E’ stato quindi affrontato il tema del raddoppio della tratta tra Pistoia e Lucca della Firenze Viareggio, con il nodo strategico di Montecatini. Si è parlato anche delle procedure per arrivare al raddoppio e all’elettrificazione della Firenze Siena tra il capoluogo e Granaiolo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La certificazione per recarsi nelle zone rosse o arancioni attesterà la vaccinazione contro il Covid, la guarigione o un tampone negativo. La durata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità