Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:51 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Zanni e il bronzo: «Dedico la medaglia a mio nonno, era con me in gara»

Attualità mercoledì 16 dicembre 2015 ore 14:15

Un premio solidale contro l'odio e il terrorismo

L'Associazione Stampa Toscana ha deciso di assegnare un premio al giornalista francese Antoine Leiris che nell'attentato di Parigi ha perso la moglie



FIRENZE — "Non avrete il mio odio". E' il titolo di uno scritto che è diventato virale nei giorni dopo gli attentati del 13 novembre a Parigi. E' apparso sul profilo facebook di Antonie Leiris, parigino. Un giovane marito e un padre. Adesso vedovo. 

Perché i terroristi che hanno fatto irruzione al teatro Bataclan hanno ucciso anche la sua compagna e la madre del suo bambino. La sua lettera, ha commosso tutto il mondo e il riconoscimento dell'Ast è stato un modo per abbracciarlo e mostrare la condivisione con il suo pensiero di pace. 

Ed è a lui, la giornalista francese che è andato il premio: in mezzo a tantissimi giornalisti, la console onoraria di Francia, Isabelle Mallez, ha ricevuto dal presidente dell’Associazione Stampa Toscana, Sandro Bennucci, il premio per il giornalista Leiris.

Il premio dedicato a Claudia Francardi, moglie del carabiniere Antonio Santarelli, ucciso a bastonate a Sorano il 25 aprile 2011, e a Irene Sisi, la mamma dell'omicida, è un altro segnale forte. Le due donne, infatti, hanno voluto superare la barriera di odio che avrebbe potuto dividerle per sempre per fondare l'Associazione Amicainoabele, votata alla solidarietà e al sostegno di chi ha più bisogno.

Infine il premio dell'Ussi, gruppo di specializzazione dei giornalisti sportivi, è stato consegnato a Renzo Ulivieri, allenatore di calcio e punto di riferimento per gli allenatori a Coverciano, ha ricevuto il riconoscimento non solo per la sua attività professionale ma soprattutto per il lavoro che costantemente lo porta nelle carceri, nei campi profughi per aiutare chi non sembra avere speranza. 

Anche l'Arga, gruppo di specializzazione dei giornalisti che scrivono di ambiente, cibo e natura, ha voluto premiare Renzo Ulivieri.

Due premi speciali, infine, per Elena Bencini e Sonia Papalini, per il loro lavoro costante e importantissimo per l' Associazione Stampa.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La vittima è un giovane che abitava a Ponte Buggianese. Feriti anche il conducente dell'auto e un ragazza sbalzata fuori dall'abitacolo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Libero Venturi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca