Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il pallone spia cinese colpito e abbattuto: le immagini della caduta in Usa

Attualità mercoledì 13 maggio 2015 ore 18:04

Mugnai "Sì agli Stati generali dell'editoria"

Stefano Mugnai, candidato governatore di Forza Italia e Lega Toscana, ha incontrato la delegazione dell'Ast: "Coinvolgerò il consiglio regionale"



FIRENZE — Stati generali dell’editoria con il coinvolgimento della giunta regionale, del sindacato  del giornalisti, degli imprenditori della comunicazione, del Consiglio regionale e dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana: è questa, in sitensi, una delle proposte centrali avanzate da Mugnai durante l’incontro.

Mugnai e i rappresentanti dell'Associazione Stampa Toscana - il presidente Sandro Bennucci, Marzio Fatucchi, Paola Fichera e Silvia Gigli - hanno concordato sulla necessità di condurre un attento monitoraggio sullo stato della professione giornalistica soprattutto entro i mille enti e sottoenti facenti capo alla Regione Toscana. E' stata rilevata la necessità di definire un quadro normativo e strutturale entro il quale assicurare ai professionisti della comunicazione di carattere politico-istituzionale che questo tipo di attività non sia gestita da persone non iscritte all'Ordine dei giornalisti o da giornalisti privi delle garanzie e coperture previdenziali di legge.

Mugnai ha assunto in questo senso l’impegno a legiferare, una volta eletto governatore, sulla materia riconoscendo l’importanza per un ente come la Regione di dotarsi di professionisti sia per la comunicazione istituzionale che per quella più squisitamente politica.

"Ma il tavolo sull’editoria dovrà anche avere il compito di un monitoraggio permanente ex post sulla regolarità complessiva delle prestazioni giornalistiche effettivamente erogate e fruite - ha sottolineato Mugnai - nonché sulla ripartizione dei fondi comunitari destinati all’editoria, in maniera che siano diretti alle imprese editoriali che occupano i giornalisti in maniera regolare sia quanto ad applicazione del contratto che sotto il profilo contributivo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno