Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE8°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 28 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, tensioni al corteo anarchico per Alfredo Cospito: ferito un poliziotto

Attualità lunedì 23 dicembre 2019 ore 09:51

Gino è morto, tassisti fiorentini in lutto

E' deceduto dopo due anni e mezzo di coma il tassista fiorentino rimasto ferito gravemente alla testa durante un litigio con due giovani clienti



FIRENZE — È morto Gino Ghirelli, il tassista è rimasto due anni e mezzo in coma dopo essere stato colpito alla testa durante un litigio con due clienti avvenuto la notte tra il 12 ed il 13 luglio 2017 (vedere articoli collegati).

L'ultima corsa con due ragazzi da piazza del Mercato Nuovo a piazza Beccaria, poi la lite e la chiamata nella notte alla centrale operativa. Nel novembre 2018 i due giovani sono stati processati e assolti dal Tribunale di Firenze che ha riconosciuto per i due imputati la legittima difesa. 

"Ci ha lasciati il collega Gino Ghirelli" è con queste parole che il presidente di Uritaxi, Claudio Giudici, ha annunciato la morte del tassista rimasto in coma dopo essere stato vittima di una aggressione nell'estate del 2017.

"Dopo oltre due anni di coma quando vi cadde dopo una vile aggressione sul lavoro da parte di due uomini, a pochi giorni da quel Natale che lui abitualmente festeggiava vestito da Babbo Natale, portando doni ai bambini presso le scuole dell’Isolotto, ci ha salutati.
Gino è stato vittima di una cultura bullista che non ha rispetto di chi lavora. Ci sono culture oggi, anche più arretrate della nostra, che hanno profondo rispetto per anziani, bambini e chi si trova sul lavoro. La tragica scomparsa di Gino è un monito al nostro tempo, alla nostra società, a ritrovare civiltà, sensibilità e delicatezza per tutto ciò. Un monito rivolto all'uomo della strada e a chi è guida, legislatore e giudice delle comunità. Noi lavoreremo per fare giustizia per questa sua violenta scomparsa. Ciao Gino e, seppur nella tristezza del momento, Buon Natale a te ed alla tua famiglia".

Un messaggio di cordoglio è giunto ai tassisti da parte di Giorgio Dell'Artino, presidente di Azione Ncc "Ci uniamo al dolore della famiglia e dei colleghi ed esprimo a nome di tutta la categoria le più sentite condoglianze per la scomparsa di Gino Ghirelli. La sicurezza, soprattutto per chi come noi lavora in strada dovrebbe essere la priorità. E' una battaglia comune, che va oltre tutte le differenze e che ci unisce, in nome del rispetto del lavoro e della dignità delle persone” ha concluso Dell'Artino.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno