Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 15 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Cronaca mercoledì 27 maggio 2020 ore 11:56

Scontro sulla linea T1, un camion sperona il tram

Un mezzo pesante si è scontrato con il convoglio che procedeva lungo i binari, sul posto i soccorsi del 118 ed i rilievi della polizia municipale



FIRENZE — Paura questa mattina a bordo della tramvia quando un camion ha speronato il convoglio in via Carlo Pisacane all'altezza del centro commerciale Coop.

Il Sirio di 32 metri che procedeva lungo i binari della linea T1 è stato speronato da un mezzo pesante diretto al deposito del Centro commerciale. Il personale del 118 è intervenuto per prestare soccorso ai passeggeri rimasti lievemente feriti.

"Linea T1 momentaneamente interrotta a causa di un lieve sinistro nei pressi della fermata Pisacane" è il tweet di Gest a seguito del sinistro.

Dalla Faisa Cisal di Firenze sono giunte la solidarietà ai passeggeri ed al conducente che, rimasto illeso, dopo l'urto ha avviato la procedura prevista per i sinistri. 

Il sindacato ha puntato l'attenzione sulle dimensioni del tram e sulla delicatezza del transito all'interno degli spazi abitati che richiede una grande concentrazione da parte dei conducenti ma anche il rispetto delle norme del Codice della Strada che è alla base della regolarità del servizio. Massimo Milli vice segretario Faisa Cisal ha espresso "Solidarietà e vicinanza ai colleghi che devono svolgere il loro lavoro quotidiano su mezzi di 32 metri tra le strade della nostra piccola città".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno