Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:25 METEO:FIRENZE15°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella tra i primi al seggio a Palermo a votare per le elezioni

Attualità lunedì 21 dicembre 2015 ore 12:32

Forteto "Le Coop disertano la commissione"

Giovanni Donzelli

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli chiede alla giunta regionale di sospendere i rapporti con Legacoop e Confcooperative



FIRENZE — "Chiamati in audizione dalla commissione d'inchiesta del Consiglio regionale sul Forteto i vertici di Legacoop e Confcooperative stanno negando la loro partecipazione - spiega Donzelli in una nota - La Regione sospenda ogni rapporto politico ed economico con soggetti affiliati a queste due centrali di cooperative fino a che non relazioneranno sul loro atteggiamento passato e presente sulla comunità degli abusi, sgomberando il campo dai pesanti equivoci che permangono tutt'oggi".  

La richiesta di Donzelli è riportata in un ordine del giorno collegato al Documento di economia e finanza regionale 2016, in discussione in aula questa settimana.

"Ancora oggi molti dei sedici condannati vivono e lavorano al Forteto, quattro membri su cinque del consiglio di amministrazione hanno testimoniato in favore di Rodolfo Fiesoli e i suoi al recente processo - sottolinea Donzelli - è un fatto gravissimo che Legacoop - che sceglie i vertici della coop e che negli anni avrebbe dovuto controllare anche sulle condizioni di lavoro emerse dalla prima commissione regionale d'inchiesta, oltre che dalla recente sentenza - continui a fare muro. Insieme a Confcooperative ha a più riprese espresso posizioni contrarie al commissariamento della struttura, sia dopo la sentenza che dopo le relazioni degli ispettori del Ministero,  sostenendo ancora oggi l'insostenibile della distinzione fra cooperativa e comunità, tesi smentita dalle motivazioni dei giudici: il Forteto è una vera e propria setta, se non sarà commissariata resterà tale". 

"Non vorremmo che il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti, presidente nazionale di Legacoop dal 2002 al 2014, giocasse un ruolo importante da questo punto di vista, influenzando gravemente l'atteggiamento del governo e dell'intero Partito democratico - conclude Donzelli - se davvero la Regione Toscana sta dalla parte delle vittime si faccia sentire e pretenda chiarezza, imponendo la chiusura dei rubinetti politici e soprattutto economici con tutto il mondo delle cooperative".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le abbondanti precipitazioni hanno gonfiato i torrenti provocando esondazioni. Sul Fiume Cecina allerta massima per il passaggio della piena
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Politica