Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 02 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lukaku in lacrime dà un pugno alla panchina dopo l'eliminazione del Belgio

Attualità mercoledì 20 luglio 2022 ore 21:48

Incendio in Versilia, fumo e odore acre fino a Firenze

L'incendio a Massarosa
L'incendio - Foto da Facebook - Comune di Massarosa

Il vento che soffia da Viareggio porta i fumi di combustione fino a Pistoia, Prato e Firenze. Allarme per i salti di fuoco di centinaia di metri



TOSCANA — Il tremendo incendio che sta devastando le colline di Massarosa e Camaiore, in Versilia, ha diffuso fumo e odore acre di combustione su mezza Toscana, destando allartme fra molti cittadini.

Ai vigili del fuoco sono arrivate decine di chiamate da Pistoia, Prato e Firenze e in serata il Comando ha diffuso una nota di spiegazione.

"I venti che soffiano da Viareggio portano i fumi della combustione dell'incendio in atto a Massarosa - si legge nella nota - Inoltre a Firenze è in corso lo smassamento dell'incendio avvenuto nella zona di ovest della città".

Per chiarire meglio il concetto i vigili del fuoco hanno diffuso anche la mappa della Toscana che vedete qui sotto dove si vedono le correnti d'aria che portano i fumi dell'incendio fino alle zone più interne della regione.

La mappa della diffusione dei fumi dell'incendio

La mappa della diffusione dei fumi dell'incendio - Vigili del Fuoco

A Massarosa e Camaiore proseguono le operazioni di spengimento su una serie di aree critiche e strategiche.

Attualmente si contano sul terreno 32 squadre di volontariato, operai forestali e tecnici regionali e delle Unioni dei Comuni. A queste si aggiungono 10 squadre dei vigili del fuoco a difesa delle infrastrutture presenti. Da lunedì, quando l’incendio si è sviluppato, sul posto sono già intervenuti 240 operatori dell’anticendio boschivo e 120 vigili del fuoco. Altre 27 squadre Aib (circa 60 operatori) sono stateattivate per le prossime ore.

Il rogo continua a bruciare perchè le parti incandescenti incombuste, sospinte in alto dall’aria calda e trasportate dal vento, originano originare salti di fuoco di centinaia di metri. Le condizioni meteorologiche per la notte prevedono comunque una attenuazione della velocità del vento, a regime di brezze, e percentuali di umidità superiori rispetto alla notte già trscorsa.

Prima del tramonto sulla zona operavano ancora 4 elicotteri e un canadair. I 120 vigili del fuoco intervenuti sull’incendio sono arrivati dai comandi di Toscana, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Il loro intervento è stato necessario perché il fuoco ha minacciato gli abitati di Pieve a Elice, Montigiano e Gualdo, oltre a Miglianello, Fibbialla e Valpromaro nel comune di Camaiore. In queste frazioni è stata consigliata l’evacuazione, come ieri in alcune via di Bozzano ed oggi di Massarosa. Cinquecento sono le persone coinvolte. 

Montigiano e Gualdo sono state completamente evacuate: ugualmente Fibbialla, dove fino a domani non c'è possibilità per i residenti di tornare a casa. Una decina, nel territorio dei due comuni, sono le abitazioni colpite dal fuoco. 

La bretella autostradale Lucca-Viareggio, chiusa martedì ed oggi riaperta, è stata nelle ultime ore di nuovo interdetta al traffico, in via precauzionale, per agevolare le operazioni di contrasto del fuoco.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 83 anni è deceduto ed uno di 44 anni è stato ricoverato in codice rosso, sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, personale del 118 e polizia stradale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Monitor Consiglio

Attualità