Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE17°30°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 22 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Afghanistan, la sfida delle giornaliste: a volto scoperto in tv nel primo giorno di divieto

Attualità venerdì 17 dicembre 2021 ore 19:05

Incidenza a 241, altre 4 regioni cambiano colore

Persone con la mascherina
Foto di repertorio

Veneto in zona gialla da stanotte, Marche, Liguria e Provincia autonoma di Trento da lunedì. Tre regioni a rischio dal 27 Dicembre



FIRENZE — Il ministro della salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che fa scattare le restrizioni da zona gialla in altre 4 regioni italiane: Veneto, Marche, Liguria e Provincia autonoma di Trento. Vanno ad aggiungersi alla Calabria, al Friuli Venezia Giulia e alla provincia autonoma di Bolzano. Tutte le altre regioni italiane restano in zona bianca.

Il provvedimento di Speranza entrerà in vigore lunedì ma il governatore del Veneto Luca Zaia, alla luce dell'incremento dei contagi (oltre 5.000 in 24 ore) ha deciso di anticipare le restrizioni con un'ordinanza valida dalla mezzanotte di oggi fino a domenica 16 Gennaio.

Nel nuovo monitoraggio Covid dell'Istituto superiore di sanità ci sono altre 3 regioni classificate ad alta probabilità di un'ulteriore progressione dell'epidemia: la Lombardia, il Lazio e l'Emilia Romagna che potrebbero entrare in zona gialla dal 27 Dicembre. 

Per quanto riguarda il rischio che il Friuli Venezia Giulia da quella data vada in arancione, i dati sul contagio continuano a crescere ma il governatore Fedriga assicura che la situazione è sotto controllo, escludendo l'ipotesi dell'arancione.

Nell'ultima settimana, a livello nazionale, l'incidenza settimanale è arrivata a 241 nuovi casi ogni 100mila abitanti. Venerdì scorso si era fermata a 176. Diminuisce, ma ancora troppo poco, l'indice Rt di incidenza del contagio: nel periodo compreso fra il 24 Novembre e il 7 Dicembre è sceso a 1.13 dall'1,18 di 7 giorni fa. Ricordiamo che la soglia di sicurezza dell'Rt è 1 (un positivo che contagia solo un'altra persona).

Diventa più difficile anche la situazione negli ospedali: il tasso nazionale di occupazione delle terapie intensive da parte di malati di Covid è 9,6% (il limite è il 10%) e quello nei reparti ordinari è al 12.1% (limite massimo il 15%).

Per vedere i dati della Toscana clicca qui.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 74 anni è morto sulle spiagge dell'Elba. Inutili i soccorsi da parte del personale sanitario del 118 che ha constatato il decesso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca