Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 26 febbraio 2020

Lavoro venerdì 15 novembre 2019 ore 10:40

Infermieri e Oss incrociano le braccia

Al centro della protesta i corsi di formazione con il proliferare di attestati falsi di cui è rimasto vittima un giovane che si è suicidato



FIRENZE — E’ stato indetto per martedì 19 novembre uno sciopero di 24 ore nel settore della sanità, su iniziativa del sindacato professionale Sanità Human Caring (SHC). Lo sciopero riguarda il personale del comparto, quindi infermieri, OSS, generici e puericultrici.

“Tantissimi operatori vengono truffati con corsi falsi - scrive in una nota Salvatore Loriga, il segretario del Sindacato Human Caring - La sorte tocca migliaia di aspiranti. Molti giovani convinti di conseguire un attestato valido impegna tempo ed energie anche in ospedali, nella speranza di acquisire il titolo per svolgere un lavoro nelle corsie di un ospedale, di una clinica, di una struttura del terzo settore per ritrovarsi truffati, con della carta straccia in mano”.

“I corsi OSS oramai sono fuori controllo, la formazione delle puericultrici è messa a rischio, gli infermieri generici dimenticati completamente e si riscontra la non omogeneità e chiarezza sui percorsi di formazione a livello regionale che in molti anni hanno solo inflazionato il mercato del lavoro impoverendo il valore di queste figure, speculando a danno di chi spera di investire un proprio futuro migliore invece diventa vittima”, aggiunge il sindacalista.

La Asl Toscana si scusa per eventuali disagi, non dipendenti dalla propria volontà e comunica che, come previsto dalla legge, saranno garantiti i servizi pubblici essenziali.



Tag

Coronavirus, lo spot con Amadeus: «Osserviamo le regole e aiutiamoci, insieme ce la facciamo»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità