Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 11°15° 
Domani 12°15° 
Un anno fa? Clicca qui
domenica 15 dicembre 2019

Cronaca mercoledì 23 ottobre 2019 ore 17:05

Muore di meningite, due giorni prima stava bene

E' deceduta una donna di 64 anni ricoverata all'ospedale Santo Stefano. Era arrivata al pronto soccorso ieri sera e aveva lavorato fino a lunedì



PRATO — E' deceduta dopo nemmeno 24 ore dall'arrivo in ospedale la donna di 64 anni ricoverata da ieri sera all'ospedale Santo Stefano per una grave infezione da meningococco di tipo C.

La signora era arrivata al pronto soccorso con una febbre molto alta ma fino al giorno prima stava bene. Poi, nel corso della notte scorsa e di stamattina, le sue condizioni si sono progressivamente aggravate fino alla morte. La donna non era vaccinata nè contro la meningite di tipo B nè contro quella di tipo C.

In una nota l'Azienda sanitaria ha annunciato che chiederà un riscontro diagnostico. In corso anche l'indagine epidemiologica per individuare tutte le persone - familiari, colleghi e conoscenti -  che sono entrate in contatto con la donna negli ultimi dieci giorni, tempo di incubazione della malattia, al fine di sottoporle alla profilassi. Dalle prime verifiche risulta che la signora si è recata al lavoro fino a lunedì sera.

L'ultima vittima della meningite in Toscana è stata una bambina di 12 anni, tedesca, in vacanza con i genitori a Donoratico.

Dal 2016 ad oggi sono morte di meningite in Toscana tredici persone: sette nel 2016, nessuno nel 2017, tre nel 2018 e altre tre nel 2019.

Proprio per  limitare la diffusione della patologia, la vaccinazione antimeningococco di tipo C è gratuita per tutti coloro che non hanno ancora compiuto vent'anni.



Tag

Dai Girotondi alle Sardine:l'abbraccio tra le generazioni della sinistra

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca