Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:14 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 31 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crolla a peso morto alle parallele: Simon Biles spiega i «twisties» con un video su Instagram

Attualità lunedì 09 ottobre 2017 ore 12:40

La prima unità di bioinformatica oncologica

Nasce nell'ospedale Santo Stefano la prima struttura del genere della Toscana per sostenere la ricerca medica e aiutare i pazienti oncologici



PRATO — L'unità di bioinformatica oncologica è un progetto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze
e dalla Fondazione Sandro Pitigliani per la lotta contro i tumori e prevede anche tre borse di studio per la formazione in questa disciplina innovativa che, nel prossimo quinquennio, avrà un fabbisogno di circa duemila addetti.

La bioinformatica è una disciplina innovativa, finalizzata alla risoluzione di problemi in ambito medico con metodi informatici ed è attualmente in forte crescita. Proprio per colmare la carenza di personale adeguatamente formato e contribuire ad accrescere le potenzialità dell’oncologia dell’Ospedale di Prato, già eccellenza a livello nazionale, è nata questa sinergia fra soggetto pubblico e fondazioni private al fine di fornire ai malati e ai loro cari un supporto valido ed efficace nella lotta contro le neoplasie. 

Per l’attuazione del progetto è previsto un finanziamento complessivo di trecentomila euro ed è finalizzato all’acquisto di un sequenziatore in grado di tracciare le informazioni biomolecolari dei tumori, di una piattaforma di ultima generazione per lo studio del genoma di singola cellula e di un server per l’analisi e l’archiviazione dei dati.

Il progetto è stato presentato stamani, nella sede di Fondazione CR Firenze, da Gabriele Gori, direttore della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze; da Maria Giovannella Pitigliani, presidente della Fondazione ‘Sandro Pitigliani per la lotta contro i tumori’; da Angelo Di Leo, direttore di Oncologia medica dell’Ospedale Santo Stefano di Prato; da Matteo Benelli, responsabile della Unità di Bioinformatica oncologica del Santo Stefano di Prato; da Emanuele Gori, Direttore sanitario della Usl Toscana Centro.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E’ di Francesco Pantaleo, il ragazzo di Marsala scomparso a Pisa, il cadavere carbonizzato trovato sul ciglio di un fossato ad Orzignano nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità