Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 09 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video dello scambio in aeroporto tra Brittney Griner e Viktor But

Attualità venerdì 19 giugno 2020 ore 12:55

"La Regione deve 113 milioni alle aziende del tpl"

Ad affermarlo è il consorzio di imprese locali One Scarl, attuale gestore del servizio in Toscana. Nuovo capitolo della guerra sulla gara regionale



TOSCANA — C'è un interminabile contenzioso legale ancora aperto sulla gara regionale per assegnare a un unico gestore il servizio di trasporto pubblico locale in tutta la Toscana, condito da denunce, esposti, inchieste giudiziarie, una richiesta di risarcimento milionaria. E ora da nuove rivelazioni: One Scarl, il consorzio che riunisce gli attuali gestori del tpl, ha reso noto che "ammonta ad oltre 110 milioni di euro l’importo che, sommandosi dal 2018 ad oggi, la Regione Toscana è in grave ritardo nell’erogare a favore delle aziende del tpl toscane che compongono One Scarl, il raggruppamento di aziende nato per effettuare servizi durante il “contratto ponte”.

"Ciò comporta difficoltà operative significative per le aziende, le quali sono impegnate quotidianamente sul territorio nel garantire il diritto alla mobilità nella complessa fase in atto e per tutelare la regolarità dei pagamenti a beneficio dei lavoratori e dei fornitori del settore" scrive One Scarl.

"I mancati introiti ammontano ad oggi ad oltre 113 milioni di euro, cifra composta dalla somma di molti crediti non pagati dalla Regione a partire dal 2018 - scrive One Scarl - In questo scenario già profondamente complesso e che pone le aziende in difficoltà evidenti, non possono essere trascurati gli ulteriori 32 milioni di euro di mancati ricavi da traffico registrati durante il lockdown per la pandemia Covid-19 (caratterizzata dal drastico calo dei passeggeri con punte fino al 90%) per i quali si auspicano concreti ed urgenti sviluppi di provvedimenti normativi sia a livello nazionale che regionale".

La gara per il gestore unico del tpl è stata aggiudicata alla società francese Autolinee Toscane del gruppo francese Ratp, esito contestato da anni dall'unico altro concorrente, il consorzio di imprese locali riunite prima nel consorzio Mobit e ora in One Scarl.

Vedi qui sotto gli articoli collegati


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno