Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:45 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 04 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Amadeus e gli ascolti del Festival: «C'è la concorrenza del calcio e poi il Paese è come se vivesse una guerra»

Attualità martedì 23 febbraio 2021 ore 22:00

La Toscana resta in arancione ma l'allarme è rosso

Lo screening per la ricerca del Covid a Monteroni d'Arbia
Lo screening per la ricerca del Covid a Monteroni d'Arbia

Giani: "I dati che forniremo all'Iss ci portano a rimanere in zona arancione ma prevediamo restrizioni nei Comuni più a rischio"



TOSCANA — Nonostante l'incremento dei contagi da Covid 19 registrato negli ultimi giorni, è probabile che la Toscana resti in zona arancione anche la prossima settimana, la prima di Marzo. L'indice medio Rt di trasmissione del contagio al momento è intorno al valore 1.19, leggermente inferiore all'1.2 rilevato dall'ultimo monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità, e anche il presidente della Regione Eugenio Giani ha confermato che i dati, al momento, non disegnano una situazione da zona rossa regionale ma piuttosto l'esigenza di disporre maggiori restrizioni in alcuni Comuni, una ventina in tutto, dove l'epidemia sta colpendo di più.

"Non posso prevedere cosa accadrà nella cabina di regia di venerdì prossimo però i primi elementi di valutazione dei dati che forniremo al Ministero questa settimana ci portano a rimanere in zona arancione - ha dichiarato Giani - Le preoccupazioni per la zona rossa non sembrano così forti come qualche giorno fa ma noi vogliamo prevenire e, per farlo, dobbiamo gestire alcuni focolai con provvedimenti mirati, soprattutto dove ci sono le varianti del virus che sono preoccupanti per la rapidità di trasmissione del contagio".

"Oltre alle misure previste per le zone in arancione prevediamo quindi tutta una serie di restrizioni da valutare Comune per Comune - ha sottolineato Giani - tipo la chiusura delle scuole dove queste ultime possono essere elemento di contagio oppure l'istituzione di zone rosse locali nei Comuni dove preoccupano le varianti".

"Dobbiamo essere molto in allarme, molto attenti a rispettare il distanziamento, l'igiene, la mascherina - ha sottolineato il presidente - Perchè, se il contagio aumenterà ulteriormente, dovremo assumere provvedimenti di restrizione".

Oggi il governatore si è recato a Monteroni d'Arbia dove è in corso uno screening a tappeto della popolazione  nell'ambito della campagna Territori sicuri, lanciata per individuare eventuali casi asintomatici di Covid-19 e metterli in isolamento insieme ai loro contatti stretti. La stessa operazione è stata effettuata nei giorni scorsi a Chiusi, precipitato in zona rossa dal 7 al 14 Febbraio, sottoponendo al tampone 5.469 abitanti e individuando 46 positivi e 27 contagiati con bassa carica virale. A Sansepolcro, in Valtiberina, su 5.775 residenti sottoposti a test, sono risultati positivi in 22 mentre a Capraia e Limite, in provincia di Firenze, lo screening ha riguardato 1.300 persone e i casi di contagio rilevati sono stati 12, più altri 27 a bassa carica virale. 

Nei prossimi giorni, la campagna Territori sicuri farà tappa probabilmente anche a Cecina, sulla costa livornese mentre prosegue su tutto il territorio regionale la campagna vaccinale: alle 15 di oggi in Toscana sono state somministrate 259.643 dosi di vaccino, circa l'89% del numero complessivo di dosi consegnate dalle aziende farmaceutiche Pfizer, Moderna e AstraZeneca. Sono invece 76.012 le persone che hanno ricevuto anche il richiamo. 

Per quanto riguarda il vaccino di AstraZeneca in particolare, la Toscana ha somministrato il 96% delle dosi ricevute contro una media nazionale del 20%.

Per visualizzare il bollettino Covid di oggi della Regione Toscana clicca qui.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca