Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:35 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Cronaca venerdì 16 settembre 2022 ore 18:45

Mancano i foraggi, furto di balle di fieno

balle di fieno

Una trentina di rotoli per sfamare il bestiame sono stati trafugati nella notte da un'azienda agricola. Siccità, guerra e rincari li rendono preziosi



LICCIANA NARDI — Siccità, guerra, rincari: le foraggere diventano preziose come l’oro tanto che iniziano a verificarsi anche in Toscana i primi furti di balle di fieno. Notti fa è successo nelle campagne della Lunigiana, a Licciana Nardi, dove sono spariti dai campi dove erano stati depositati in attesa di essere trasportati in stalla una trentina di rotoli di fieno che l'azienda agricola aveva raccolto per sfamare il bestiame.

A denunciare l'accaduto è Coldiretti Massa Carrara secondo cui dal 2021 ad oggi gli episodi di furti in aziende agricole sono in aumento, ma la novità è rappresentata dai foraggi che si aggiungono a gasolio, motozappe, attrezzature, rame e persino trattori fra i beni più ambiti dai ladri.

La situazione nelle stalle è riassunta dalla presidente Coldiretti Massa Carrara Francesca Ferrari che disegna una morsa composta dalla siccità che ha reso la stagione foraggiera assai scarsa con la necessità di acquistare parte dei mangimi e dai rincari che ancor più con la guerra portano al lievitamento dei prezzi.

Di quanto? Di tanto: "Oggi acquistare una balla di fieno costa il doppio rispetto a un anno fa: siamo nell’ordine di 100 euro a rotolo contro i 45 euro dell'anno scorso". E quindi: "Un furto di 32 balle di fieno per una piccola azienda agricola significa costringere l’allevatore ad un ulteriore ingiusto sacrificio economico e a vendere i capi”. Il danno stimato per l’azienda lunigianese è di circa 3.000 o 3.500 euro. L'allevatore sporgerà denuncia contro ignoti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno