Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 23:00 METEO:FIRENZE18°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 24 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)
La gaffe di Sangiuliano: «Colombo si basò sulle teorie di Galileo Galilei» (ma non era nato)

Cronaca mercoledì 28 dicembre 2016 ore 13:05

L'inchiesta Consip approda in Parlamento

Luigi Marroni, Luca Lotti e Filippo Vannoni

I capigruppo M5S alla Camera e Senato chiederanno un'informativa sulla vicenda in cui è indagato il ministro Lotti. Davanti ai pm Marroni e Vannoni



ROMA — Non più tardi di ieri il ministro allo sport Luca Lotti è stato interrogato dai magistrati di Roma in merito all'inchiesta aperta dalla procura di Napoli e poi trasferita a Roma su eventuali episodi di corruzione negli appalti della Consip, società del ministero dell'economia cui fanno capo gli acquisti di beni e servizi da parte delle pubbliche amministrazioni. L'esistenza dell'indagine è stata resa pubblica alcuni giorni fa dal Fatto quotidiano.

Lotti è indagato per rivelazione di segreto d'ufficio e favoreggiamento dopo che il suo nome è stato fatto ai pm da Luigi Marroni, ex assessore alla salute della Regione Toscana e attuale amministratore delegato della Consip. Marroni, che non è indagato, avrebbe raccontato agli inquirenti di essere stato avvisato dell'esistenza dell'inchiesta proprio da Lotti e dal generale dei Carabinieri Tullio Del Sette e di aver per questo provveduto a far bonificare i suoi uffici da cimici e microfoni nascosti. Marroni avrebbe dichiarato ai magistrati di aver ricevuto informacioni analoghe anche dal presidente di Publiacqua (società che gestisce i servizi idrici a Firenze, Prato e Pistoia) Filippo Vannoni, a sua volta ascoltato dai pm.

Il ministro Lotti, storico braccio destro del segretario del Pd ed ex premier Matteo Renzi, ha fin dall'inizio negato ogni addebito e ieri è stato ascoltato dagli inquirenti.

"E'' stato un incontro molto sereno - ha dichiarato ai mezzi di informazione l'avvocato di Lotti, Franco Coppi - Il ministro ha negato qualsiasi responsabilità fornendo ai magistrati anche dei riscontri a sostegno di quanto affermato".

In attesa degli sviluppi, la vicenda Consip approderà presto in Parlamento. Ai primi di gennaio i capigruppo del Movimento Cinque Stelle alla Camera e al Senato Vincenzo Caso e Michela Montevecchi richiederanno un''informativa al governo sulla vicenda Consip.

"L''inchiesta che riguarda il ministro Lotti mette un''ombra inquietante sia sul governo Renzi che su quello Gentiloni - hanno spiegato Caso e Montevecchi -  Riteniamo importante che lo stesso esecutivo informi il Parlamento chiarendo tutti gli aspetti che lo riguardano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno