Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:18 METEO:FIRENZE10°14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 04 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Com'è andare in bicicletta a Milano? Il nostro giro tra ciclabili, interruzioni, auto in sosta, pavé e cantieri

Attualità mercoledì 24 luglio 2019 ore 07:35

Raphael Rossi nuovo amministratore di Aamps

Nominato dal sindaco Salvetti durante l'assemblea dei soci di Aamps Spa. Esperto di gestione rifiuti. Soddisfazione da parte di Rifiuti Zero



LIVORNO — E' Raphael Rossi il nuovo amministratore unico di Aamps, 45 anni, doppia nazionalità, italiana e francese. E' un esperto che da 15 anni lavora in aziende pubbliche che si occupano di gestione rifiuti. 

E' stato amministratore a Torino, Napoli, Reggio Calabria, Parma, Reggio Emilia e Piacenza. Membro di comitati scientifici tra cui Rifiuti Zero di Capannori. Oggi, durante l'assemblea dei soci di Aamps Spa, il sindaco Luca Salvetti, insieme all'assessora all'ambiente e gestione rifiuti Giovanna Cepparello, ha nominato il nuovo Amministratore Unico. Il Direttore Generale sarà nominato più avanti, con una selezione pubblica. 

E' una svolta”ha dichiarato il sindaco Luca Salvetti “e con oggi inizia un nuovo percorso per Aamps. Abbiamo voltato pagina e ci siamo affidati ad unn professionista del settore che ha un approccio moderno alla gestione dei rifiuti, in piena sintonia con gli obiettivi da raggiungere per questa città, che sono contenuti nel nostro programma elettorale. Rossi può ricreare un clima totalmente diverso all'interno dell'azienda e nel rapporto con i cittadini, esasperati da una gestione che ha complicato la loro vita e resa la città più sporca”. Raphael Rossi di esperienza, nel settore rifiuti, ne ha molta “E' necessario ricucire i rapporti tra cittadini e lavoratori dell'azienda “ ha dichiarato il nuovo Amministratore Unico di Aamps “La gestione rifiuti ha un impatto importante sull'ambiente e sul benessere della città . E' necessario costruire un sistema di raccolta più responsabilizzante e contemporaneamente una rete complessa di gestione delle frazioni di rifiuti. Sarà necessario fare “interventi sartoriali”, capire le criticità dei contesti ed intervenire, ma soprattutto responsabilizzare i cittadini e migliorare il sistema porta a porta”. 

L'assessora all'ambiente e gestione rifiuti Giovanna Cepparello ha confermato il nuovo cammino di Aamps “Sarà necessario attivare un confronto attivo con la cittadinanza, al fine di migliorare il sistema di raccolta differenziata anche con il sostegno delle tante associazioni ambientaliste cittadine, presenze importanti nella nostra città”.

"La nomina di Rossi all'Aamps è una splendida notizia", ha detto il comitato rifiuti zero di Livorno:

"Desideriamo ringraziare il sindaco di Livorno, Luca Salvetti, e l'assessore all'ambiente, Giovanna Cepparello, per aver scelto il nome di Raphael Rossi come nuovo amministratore unico di Aamps.

Il curriculum professionale di Rossi è infatti quanto di meglio si possa trovare in Italia per quanto riguarda la gestione dei rifiuti urbani: ha sempre saputo coniugare la stabilità dei bilanci con servizi efficienti e apprezzati dai cittadini, la qualità ambientale e la tutela di utenti e lavoratori, senza nessun riguardo per sprechi, inefficienze e interessi poco trasparenti da sradicare.
Raphael Rossi è uno dei primi pionieri della raccolta differenziata, fa parte del Comitato scientifico del Centro Ricerca Rifiuti Zero di Capannori diretto da Rossano Ercolini ed è stato in grado più volte di risolvere situazioni gravissime, chiamato da governi nazionali, regionali e comunali di vario colore politico, unicamente per i suoi meriti e le riconosciute capacità professionali.
E' la prima volta che a Livorno viene chiamato ad occuparsi della gestione dei rifiuti un professionista specializzato di prestigio internazionale. Sotto la sua guida, i problemi che hanno colpito negli anni la città, dai mega-debiti contratti per l'inceneritore, al concordato basato sull'ennesimo aumento della tariffa, fino alle inefficienze nella raccolta stradale e domiciliare, potranno essere trattati adeguatamente e risolti.
Le associazioni e i comitati aderenti alla strategia Rifiuti-zero si schierano al fianco dell'Amministrazione comunale e del nuovo vertice Aamps, pronte a collaborare per la realizzazione del protocollo verso rifiuti-zero presentato in campagna elettorale: progressivo spegnimento dell'inceneritore, pratiche virtuose di riduzione e riuso, impianti di riciclo e tariffa puntuale, nel rispetto del dialogo con i residenti dei vari quartieri, le categorie economiche, i lavoratori Aamps." 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno