Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:00 METEO:FIRENZE16°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Lavrov all'Onu: «L'Occidente vuole smembrare e cancellare la Russia»

Attualità martedì 14 giugno 2022 ore 18:40

Toscana Pride, in migliaia attesi a Livorno

Una passata edizione del Toscana Pride

Il corteo, composto da 9 carri, partirà da piazza della Repubblica e sfilerà per le vie del centro. Giani: "Città dei diritti per eccellenza"



LIVORNO — Dopo due anni di stop dovuti al Covi-19, il Toscana Pride riparte da Livorno.  All'edizione 2022, in programma per sabato 18 Giugno, sono attese migliaia di persone, che con lo slogan "Fuori e sempre controvento" lanceranno un forte messaggio dalle strade e dalle piazze cittadine.

Il lungo corteo, animato da 9 carri di cui 6 delle associazioni del Comitato (Agedo, Arcigay Livorno, Arcigay Firenze “Altre Sponde” Ireos comunità queer autogestita, Arcigay Arezzo-Chimera Arcobaleno) e dal il trenino delle Famiglie Arcobaleno, partirà da Piazza della Repubblica (ritrovo alle 16 e partenza prevista per le 17). La parata si snoderà poi per le strade del centro percorrendo viale degli avvalorati (direzione mare), Piazza del Municipio, via Cogorano, via Grande (direzione mare), via Cialdini, Scali Novi Lena, via d’Alesio, Piazza Orlando e viale Italia (fino all’incrocio con via Forte dei Cavalleggeri) con arrivo in Terrazza Mascagni.

Ad oggi sono oltre 70 i patrocini arrivati alla manifestazione, a partire da quello della Regione Toscana e del Comune di Livorno, oltre 100 le adesioni e più di 50 gli esercenti - tra albergatori e commercianti - che hanno aderito all’evento esibendo l’adesivo sulle vetrine delle proprie strutture.

Tra i temi al centro degli interventi previsti sul palco, si legge in una nota della Regione, "La mancata approvazione della legge che promuoveva misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità (Ddl Zan) e l’escalation di odio e di violenza a cui abbiamo assistito in Europa con le disposizioni approvate dai governi della Polonia, Ungheria, Lituania e Bulgaria a cui si somma la grave situazione determinata dalla guerra in Ucraina dove le leggi marziali impediscono alle persone transgender con documenti non conformi alla propria identità di genere di lasciare il Paese".

Tra gli interventi previsti sul palco quello del portavoce del Comitato Toscana Pride Luca Dieci, di Fabrizio Zannotti segretario generale della Cgil di Livorno, di Marco Solimano presidente di Arci Livorno, di Francesco Cantini direttore operativo della Pubblica assistenza di Livorno e Uisp Toscana. E poi ancora Yuri Guaiana, senior campaigns manager di All Out che parlerà della "Difficile condizione delle persone Lgbtqia+ nell’Est Europa". Tra gli interventi anche quello di Eleonora Zacchi attrice, regista e drammaturga che porterà sul palco del Toscana Pride un piccolo estratto dello spettacolo “Questione di genere”, commedia brillante che nel 2021 ha ottenuto il premio Drammaturgia Brillante Silvano Ambrogi - giuria popolare.

“Livorno è la città dei diritti per eccellenza, è stata sempre una città di innovazione e di salti di civiltà e il Pride di quest’anno lo conferma – ha spiegato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani -. Massimo sostegno operativo organizzativo, di valori e di principi da parte della Regione a tutte le associazioni che organizzano il Toscana Pride. Sono molto contento che la fase preparatoria e di organizzazione faccia presagire per Livorno una bellissima manifestazione”.

“Sono molto contento – ha commentato il sindaco di Livorno Luca Salvetti - che il Comitato Toscana Pride abbia scelto Livorno e dopo i due anni di pandemia siamo riusciti finalmente ad arrivare a questo importante evento. Il Toscana Pride ribadisce alcuni valori fondamentali in cui questa Amministrazione crede molto, cioè la libertà delle persone di essere felici nel modo in cui ritengono più opportuno, essendo libere di essere sé stesse fintanto che non fanno del male a nessun altro. L'amministrazione comunale ha fatto e farà tutto quanto è nelle sue possibilità per garantire il miglior esito di questa iniziativa alla quale abbiamo deciso anche di accordare un sostegno finanziario. L’organizzazione non è stata semplice ma le associazioni hanno dimostrato grande professionalità. Il Toscana Pride è iniziato circa un mese fa con un arcobaleno di eventi a Livorno ed in provincia, alternando momenti di condivisione e leggerezza a grandi momenti di riflessione e di dibattito. Sabato prossimo la parata finale, che sarà una vera e propria ondata di colore che dovrà coinvolgere tutti, non solo la comunità Lgbtqia+, perché i diritti sono per tutti ed eventi come questo servono a creare consapevolezza in ognuno di noi”.

Al termine della parata ci sarà l’after party a Fortezza Nuova, con numerosi artisti  a calcare il palco: le drag queen da tutta la Toscana, due cantautori livornesi Erio e Blue Phelix direttamente da X-Factor, Immanuel Casto e Romina Falconi. Sono previste tre piste da ballo con musica diversa e con nomi che omaggiano Raffaella Carrà che proprio il 18 giungo avrebbe compiuto gli anni: “ballo ballo stage”, “rumore Area” e “tuca tuca dance”. Special Guest della serata sarà il Dj Protopapa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' morto sul posto nonostante i tentativi di rianimazione il ragazzo di 26 anni alla guida dell'auto coinvolta nel drammatico incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca