Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:25 METEO:FIRENZE15°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Iran, Khamenei: «Le proteste pianificate dall'America e dal regime sionista»

Cronaca martedì 31 gennaio 2017 ore 16:45

Strage di Viareggio, le condanne più dure per Gatx

I giudici hanno inflitto le pene più severe ai vertici della società che aveva affittato a Fs i carri-cisterna del disastro. Tutte le altre condanne



LUCCA — Nel giorno della sentenza che ha chiuso il lungo processo di primo grado per individuare i responsabili dell'incidente ferroviario che, nel 2009, provocò la morte di 32 persone, le condanne più pesanti sono andate ai vertici della Gatx, la società proprietaria dei carri-cisterna che formavano il convoglio deragliato e poi esploso a poche centinaia di metri dalla stazione di Viareggio.

Nove anni e sei mesi di carcere quindi per l'amministratore di Gatx Rail Germania Rainer Kogelheide e per il responsabile dei sistemi di manutenzione di Gatx Rail Germania Peter Linowski.

Nove anni di carcere anche per l'amministratore delegato di Gatx Rail Austria Johannes Mansbarth e per il responsabile delle Officine Jungenthal di Hannover Uwe Konnecke.

Otto anni di detenzione infine per altri tre dipendenti delle Officine Jugenthal: Andreas Schroter, Helmut Brodel e Uwe Kriebel.

Gatx Railway ha annunciato ricorso in appello. "Siamo convinti che le prove contrastino con la decisione del giudice - si legge in una nota del gruppo - e dimostrino che i nostri dipendenti hanno agito in modo corretto, con diligenza e secondo altissimi standard professionali".

Nel processo erano imputate 33 persone fisiche e nove società. Condannati a vario titolo anche gli ex vertici del gruppo Ferrovie Mauro Moretti, Michele Elia e Vincenzo Soprano (vedi qui sotto gli articoili collegati). Dieci le assoluzioni.

In particolare i giudici hanno inflitto sette anni e mezzo di carcere all'ex ad fi Rfi Michele Mario Elia e all'ex ad di Trenitalia Vincenzo Soprano; sette anni a Mauro Moretti (anche lui come ex ad di Rfi) e a Mario Castaldo, direttore della divisione cargo di Ferrovie.

Sei anni e sei mesi per Daniele Gobbi Frattini e Paolo Pizzadini di Cima Riparazioni e per Giulio Margarita di Rfi e Emilio Maestrini di Trenitalia.

Sei anni per gli ex Rfi Giovanni Costa, Giorgio Di Marco, Enzo Marzilli, Francesco Favo e Alvaro Fumi e per Salvatore Andronico di Trenitalia.

Condannate anche le società Gatx Rail Austria, gatx Rail Germania, Officina Jugenthal e Trenitalia.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'hanno trovato nella notte accasciato su una panchina. Sul posto carabinieri e soccorritori del 118. E' stato intubato, poi la corsa in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità